Sicurezza, degrado, violenza sulle donne: il generale Garofano al Posta. E alle 20 arriva il premier Renzi: città in fibrillazione

17/5/2014 Il generale Luciano Garofano, il celebre ex comandante dei Ris di Parma, è questa mattina a Reggio (Hotel Posta, ore 10,30) per intervenire al convegno su “Verso una città sicura: contrastare la violenza sulle donne e il degrado urbano”. L’iniziativa, alla Sala del Capitano del Popolo, è organizzata dalla Lista Civica Donatella Prampolini e moderata dalla psicoterapeuta e criminologa Cinzia Gimelli, candidata consigliere per la stessa lista.

Con Garofano prende il via un fine settimana rovente per la campagna elettorale, con il Movimento 5 Stelle letteralmente scatenato nel capoluogo con oltre una ventina di iniziative nei quartieri e nelle frazioni e soprattutto con l’attesissimo intervento del presidente del Consiglio Matteo Renzi in piazza Prampolini, questa sera a partire dalle 20, alla manifestazione del Pd a sostegno del candidato sindaco e per le elezioni europee.

Domani inoltre a Reggio, sempre per il Pd, arriverà il ministro della Giustizia Andrea Orlando, mentre lunedì sera a Fogliano toccherà alla manifestazione di Forza Italia con il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri a sostegno di Giuseppe Pagliani.

A proposito del convegno con Garofano, Donatella Prampolini sottolinea: “E’ un appuntamento decisivo non solo per la nostra Lista Civica e per il programma che abbiamo presentato alla città, ma soprattutto per i reggiani. Insieme al Generale Garofano, uno dei massimi esperti di casi di femminicidio e stalking, affronteremo temi delicati quali la sicurezza delle persone e la lotta al degrado urbano. I cittadini devono riappropriarsi della loro città e una buona amministrazione ha il dovere di garantire l’incolumità delle persone, per far sì che la violenza, troppo spesso oggetto di cronaca locale e nazionale, venga contrastata attraverso politiche sociali mirate ed efficaci”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *