Omicidio misterioso: il cadavere di un uomo riemerge in un campo alle porte di Fabbrico

14/5/2014 – Il cadavere trovato questa mattina a Fabbrico era semisepolto, ed è emerso da alcuni cumuli di terra: potrebbe essere stato il dilavamento provocato dalle recenti piogge a scoprirlo. Questo, al momento, è l’unica cosa quasi certa che si può dire sulla misteriosa vicenda, oltre al fatto che quella persona è stata certamente uccisa.

Per dare una risposta precisa a questo secondo aspetto bisognerà attendere gli esiti degli accertamenti che saranno svolti dall’istituto di medicina legale. Il cadavere, infatti, era in avanzato stato di decomposizione, e non è stato possibile, da un esame esterno, riscontrare eventuali tracce di ferite da proiettili, da armi da taglio o da corpi contundenti. Potrebbe trattarsi di un uomo, ma non è ancora  certo. I carabinieri, che sono andati sul posto, in via Cascina, hanno cominciato intanto le indagini partendo dall’esame delle numerose denunce di persone scomparse. Quei poveri resti non avevano vestiti, e non è stato pertanto trovato nessun documento o altro che potesse portare ad un’identificazione. Se si trattasse di un clandestino, potrebbero non esserci state denunce di scomparsa. Il delitto potrebbe essere avvenuto altrove, e il cadavere portato in un secondo tempo in quella zona poco frequentata.

14/5/2014 – Il cadavere di una persona, quasi certamente vittima di un omicidio, è stato scoperto questa mattina in un campo di via Cascina a Fabbrico, una strada alla periferia del paese.

La segnalazione è arrivata ai Carabinieri di Fabbrico poco dopo le dieci, da una persona che ha ritrovato i resti umani, o ne è venuta a conoscenza da qualcuno altro.

I Carabinieri hanno rinvenuto il corpo nascosto fra l’erba e le dune di terra: è in avanzato stato di decomposizione. A quanto si è appreso, le condizioni del cadavere sono tali che solo l’esame necroscopico potrà determinare il sesso e le cause della morte.

Si tratta molto probabilmente di un omicidio, avvenuto non di recente. Indagano i Carabinieri coordinati dalla Procura reggiana.

Nel pomeriggio si è appreso che il cadavere era semi sepolto: evidentemente l’assassino lo aveva coperto con pochi centimetri di terra, portata via dalle piogge degli ultimi giorni. Sembra inoltre che appartenga a una persona di sesso maschile.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *