Ricordando il giudice ragazzino. Il premio Iustitia a Elia Minari della web tv Cortocircuito

27/5/2014 – Il premio “Iustitia” in memoria del giudice Rosario Livatino, sezione web-tv, è stato assegnato a Elia Minari della redazione di Cortocircuito, web-tv indipendente di Reggio Emilia.

Il riconoscimento è stato consegnato all’Università della Calabria, a Cosenza, presenti Nicola Gratteri, procuratore antimafia di Reggio Calabria, il giornalista e scrittore Pino Aprile e Arcangelo Badolati della “Gazzetta del Sud”.

Il premio è stato conferito da Gino Mirocle Crisci, rettore dell’Università della Calabria, Giancarlo Costabile, docente e responsabile del progetto “Pedagogia della R-Esistenza”, Francesco Altimari e Angela Costabile, direttore e vicedirettore del dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione e dello stesso ateneo.

Le motivazioni

Alcune delle parole pronunciate dal professore Giancarlo Costabile alla consegna del premio: “Elia Minari ha avuto il coraggio di fare una cosa straordinaria: già da quando era studente liceale ha denunciato le infiltrazioni del potere ‘ndranghetista nella città di Reggio Emilia e nella regione Emilia-Romagna. La redazione di Cortocircuito, web-tv indipendente di Reggio Emilia, che Elia Minari coordina, fa inchieste forti, vere. C’è un modo diverso di stare al mondo anche a ventidue anni, Elia ne è la dimostrazione. Elia Minari è un giovane giornalista, autore di video-inchieste controcorrente sulla criminalità organizzata in Emilia Romagna. E’ un esempio per le nuove generazioni.”

 www.cortocircuito.re.it

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *