Ladro al centro Malaguzzi distrugge una vetrata e fonda gli armadietti

7/5/2014 – Ha provocato gravi danni un marocchino clandestino che ieri sera è entrato nel centro internazionale Loris Malaguzzi. L’uomo, Nadi Daud di 25 anni, da meno di un anno in Italia ma con a carico già numerosi precedenti penali, è stato arrestato da una squadra Volante per furto aggravato. In marzo Nadi Daud aveva accoltellato una ragazza a Bologna.

Poco prima di mezzanotte un cittadino ha chiamato il il 113 segnalando che all’interno del Centro Malaguzzi (alla ex Locatelli) c’era un uomo. Sul posto sono arrivate due pattuglie della Polizia. Gli agenti sono entrati nel centro sino alla scuola materna, la cui porta a vetri d’accesso era stata infranta con due carrelli per il trasporto di metalli. All’interno gli agenti hanno sentito lo scatto della porta di un bagno, dove l’intruso stava tentando di rifugiarsi: è rimasto barricato per un po’, sino a quando i poliziotti non sono riusciti a catturarlo.

L’uomo aveva con sé un sacco di plastica bianco proveniente dallo sgabuzzino, che aveva riempito con gli oggetti arraffati negli armadietti dello spogliatoio: quattro paia di scarpe, alcuni pacchetti di sigarette, monete ed effetti personali vari come custodie, penne, occhiali, tutto verosimilmente arraffato indistintamente.

L’uomo, identificato in questura per Naud, è stato arrestato per la flagranza del reato di furto aggravato. I danni causati alla struttura sono notevoli.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *