Crac Cmr, la lista di Negri chiama l’avvocato: querela contro ex amministratori

21/5/2014 – La lista “Ricostruiamo Reggiolo”, guidata dal candidato sindaco Manuel Negri, passa alle vie legali in difesa dei prestatori della cooperativa Cmr. Negri ha presentato una proposta di iniziativa legale a favore dei cittadini reggiolesi e non, coinvolti nel crac della grande cooperativa di costruzioni (la chiamavano la “mamma” dei reggiolesi), travolta da una montagna di debiti, e che si è “mangiata” i prestiti di più di duemila soci.

Era presente l’avvocato Piero Porciani di Milano che si adopererà per la tutela delle persone coinvolte, mirando a far emergere le responsabilità dei membri del cda del gruppo Cmr e – ha aggiunto – delle commistioni con le precedenti amministrazioni comunali in relazione in particolare al caso Cava Margonara.

“Sia chiaro – precisa Negri – che questa non è una manovra di marketing elettorale, quanto una vera emergenza per il nostro territorio. Stiamo parlando di un crac di oltre 200 milioni di euro, che vede 2.200 famiglie risparmiatrici col cerino in mano e decine di posti di lavoro venuti a mancare. Una dramma umano ancor prima che finanziario. Ed è per questo, per fare luce su una vicenda dai contorni molto sfocati (a partire dal valore delle perizie effettuate sul patrimonio dell’eco Cmr) – continua Negri – che Ricostruiamo Reggiolo mette a disposizione, gratuitamente, l’avvocato Piero Porciani per consulenze legate al risarcimento dei danni patiti dai risparmiatori reggiolesi”.

“Gli elementi raccolti sino a oggi – spiega l’avvocato Porciani – lasciano presagire un fumus di reati che sottoporremo al vaglio della Procura attraverso una querela. Dopodiché si vedrà se i giudici rileveranno reati e come intenderanno procedere. Di sicuro – chiosa Porciani – in questa vicenda quadrano ben poche cose…”.

La tutela dei risparmiatori traditi della Cmr è tra i primi punti nell’agenda dei lavori di Manuel Negri che, come candidato del centrodestra reggiolese intende anche puntare “al rilancio del tessuto economico imprenditoriale del territorio, concedendo benefici fiscali per 5 anni a chi aprirà attività commerciali nel comune”.

(Pierluigi Ghiggini)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *