La lista Svoltare (Vanda, Poli & C,) plaude alla propria vittoria da 1%. In fondo hanno vinto tutti…

28/5/2014 – Si moltiplicano i commenti al voto e i ringraziamenti agli elettori, sempre dovuti, ma in certi casi meno che in altri. Tutti comunque hanno qualche ragione per essere soddisfatti, anche nelle situazione più complicate. Ad esempio la lista SVOLTARE, promossa da Vanda Giampaoli, Mario Poli, Malato e dall’ex vicesindaco Filomena De Sciscio – lista nella coalizione del nuovo sindaco Luca Vecchi – plaude al proprio successo, che si misura con l’1,07% dei voti, attraverso un esercizio dialettico indubbiamente raffinato.

Ecco cosa scrivono i promotori di SVOLTARE: «Dopo la lettura ufficiale dei risultati elettoraleidel Consiglio Comunale di Reggio è fuori discussione che la vera e  piacevole sorpresa è stata il successo ottenuto dalla nostra lista SVOLTARE che con il suo 1,07 si è piazzata al terzo posto fra le liste a sostegno di Luca Vecchi Sindaco, a cui rinnoviamo le nostre congratulazioni e il  nostro impegno per il prossimo  governo della città.

Ancora ci piace ringraziare quegli 880 cittadini reggiani che con la loro matita copiativa, hanno voluto premiare l’intraprendenza e il coraggio dei nostri amici candidati che in soli due mesi si sono resi disponibili alla lista e hanno condotto una bella e interessante campagna elettorale.

Una campagna elettorale intrapresa dalle nostre ragazze e ragazzi, con grande entusiasmo, con simpatiche iniziative mediatiche, leggi maglietta SVOLTARE al comizio di Renzi; costume tipico di chi davvero proviene dalla società civile, e non di chi si è mascherato da lista civica dopo anni e anni di militanza partitica ben precisa.

Certo ci avrebbe fatto piacere vedere eletto uno dei nostri in Consiglio, ma siamo sempre stati consapevoli che sarebbe stata impresa ardua, visto che ci siamo organizzati in poco tempo, che le liste erano tantissime e soprattutto che le forze economiche di SVOLTARE sono state veramente esigue e a carico dei diretti interessati.

La prova è stata davvero difficile, ma  siccome “fortuna iuvat audaces”, oggi sorridiamo e possiamo in modo signorile dimenticare i beceri commenti, provenienti dal centrodestra e non solo, che hanno salutato la nostra partecipazione alla gara elettorale; davvero i diversi “GUFI” avrebbero fatto meglio a tacere osservando i loro flop elettorali, nonostante le vagonate di soldi spesi per campagne elettorali sfarzose.

Alla fine rimane la soddisfazione di avere portato all’impegno politico una squadra che abbiamo definito ricca di “freschezza di idee e di qualità professionale”; insomma un po’ presuntuosamente proponiamo un giacimento di FORZE, IDEE E VALORI, a cui il nuovo Sindaco Luca Vecchi e l’intera città possono tranquillamente attingere per il futuro locale e  internazionale della nostra cara Reggio”. Lista SvoltaRe (De Sciscio, Malato, Giampaoli, Poli).

“COMPLIMENTI A CLAUDIO BASSI: GRANDE RISULTATOSENZA L’APPOGGIO DEL PARTITO”

Il corposo successo elettorale dell’Avv. Claudio Bassi è doppiamente rilevante in quanto all’evidente flessione locale di Forza Italia (sia in voti che in percentuale), si è sommata anche una robustissima assenza di appoggio da parte del partito. Nonostante questa visibile e comprovata difficoltà il candidato Bassi, rispetto alle precedenti consultazioni, ha ottenuto un incredibile incremento di circa il 50% di preferenze. Infatti nella consultazione precedente aveva totalizzato 319 preferenze, nell’attuale tornata elettorale ha toccato le 468 preferenze.

Pertanto sulla base di queste numeriche, quindi inconfutabili considerazioni, esprimo con soddisfazione i miei complimenti e un sentito apprezzamento per la sorprendente performance di Bassi, realizzata in superba solitudine.

                                   (Cav. Ivaldo CasalI)

***

SCANDIANO. SIAMO ENTRATI IN CONSIGLIO: E ADESSO?

“Sono molto soddisfatto di questo risultato alle elezioni
amministrative. Siamo in un comune in cui la sinistra è al comando dal
dopoguerra, e ottenere uno tra i risultati piu alti della provincia
come Gruppo a 5 Stelle (20,71%) è un chiaro segnale che i cittadini
vogliono dare all’amministrazione. In questi anni di attività abbiamo
fatto tanto per il nostro territorio e da oggi potremo fare ancora di
più. Alle mie spalle c’è un gruppo solido, preparato e attivo e ora io
li potrò rappresentare in comune assieme ad altri due consiglieri
(Annalita Luppi e Fabio Manelli). Per noi è l’inizio di un nuovo
capitolo, rinnoviamo ai cittadini l’invito a partecipare alla vita
politica del proprio paese e ci impegniamo a dar voce a tutti”.

Roberto Mattioli, consigliere comunale Movimento 5 Stelle Casalgrande

***

SCANDIANO. SIAMO PICCOLI MA CRESCEREMO

“Grazie mille Scandianesi! O meglio grazie 2066, come il numero delle preferenze dei cittadini che hanno creduto in noi e con la speranza che il loro entusiasmo e la voglia di cambiamento non si fermino col voto di oggi ma ci supportino e ci affianchino per l’importante sfida che ci apprestiamo a iniziare. Se da un lato un po’ di amaro in bocca è innegabile, dall’altro sono felice di avere l’opportunità di fare la mia parte per la mia comunità: in consiglio comunale potrò contare sulla esperienza e sulla conoscenza delle questioni locali del giornalista Massimo Bassi; ci sarà non solo l’eccezionale team di lavoro degli attivisti e simpatizzanti dei quali ben conosco la capacità e la determinazione, ma anche tutti i cittadini che vorranno collaborare con noi in questi 5 anni! Continueremo la collaborazione già avviata coi gruppi M5S del distretto per analizzare in maniera più precisa (grazie alle informazioni cui potranno attingere i nuovi consiglieri M5S eletti) la situazione e l’effettiva funzionalità dell’ Unione dei comuni Tresinaro Secchia e per fare le nostre proposte. Saremo lieti di incontrarvi, come abbiamo sempre fatto, ai nostri incontri settimanali aperti al pubblico e ai nostri banchetti. Il consiglio comunale non avrà più segreti per i cittadini di cui saremo portavoce e ce la metteremo tutta per apportare il nostro e vostro contributo per migliorare la situazione di Scandiano e degli Scandianesi, senza nessun vincolo che non sia il bene dei cittadini: questa e la nostra ragione di essere, e non da oggi”.

Roberto Sansiveri, consigliere comunale Movimento 5 Stelle Scandiano

***

CARPINETI. ABBIAMO VINTO (MA SOLO MORALMENTE)

“A elezioni concluse, io e tutta la mia squadra ci teniamo particolarmente a ringraziare tutti i 1231 elettori di Carpineti, donne e uomini che ci hanno dato fiducia. A loro diciamo che da oggi, come gruppo di opposizione, ci impegneremo a portare avanti quelli che sono i nostri ideali e i nostri obiettivi, per il bene dei cittadini di Carpineti. Vigileremo, discuteremo, ci confronteremo, mantenendo ferme quelle che per noi sono le priorità, consapevoli del fatto che ci troviamo di fronte ad un paese praticamente diviso in due, staccato da 141 preferenze.
Ringraziamo chi ci ha votato e sostenuto, ma ricordiamo prima di tutto di essere amministratori. Come Partito Democratico e come opposizione siamo e saremo sempre disponibili ad accogliere suggerimenti e indicazioni da tutti gli abitanti di Carpineti, per svolgere al meglio il nostro ruolo.
Desidero poi ringraziare in particolare tutte le persone che mi hanno appoggiato, a partire dalla mia squadra di candidati, di cui sono molto orgoglioso. Insieme daremo il massimo per il nostro paese, sempre e comunque”. Stefano Baldelli, lista “Insieme per Carpineti”
***
REGGIOLO. SARO’ IL SINDACO DI TUTTI (MA ANCHE NO)

“Prima di tutto devo dire grazie. Grazie a chi ha avuto fiducia in me, grazie a tutti coloro che hanno scelto di votarmi. Un grazie anche al sindaco Barbara Bernardelli: prendo il suo posto con l’intenzione di continuare a lavorare per il benessere della comunità, per la ricostruzione e la crescita di Reggiolo. C’è ancora tanto da fare e bisogna cominciare subito. Sarò il sindaco di tutti e da domani sarò al lavoro per formare una giunta competente, che possa dare continuità al lavoro finora svolto. Non possiamo perdere tempo e i reggiolesi non hanno nessuna intenzione di perdere la sfida che ci mette davanti il futuro. E il futuro per Reggiolo deve essere necessariamente di crescita e sviluppo cogliendo le opportunità che anche la ricostruzione post-terremoto ci può offrire. Durante la campagna elettorale, tra appuntamenti e iniziative sul territorio, ho incontrato più di 2mila persone e le realtà delle frazioni. E’ stata un’importante occasione di confronto. Ringrazio i tanti volontari che hanno collaborato e reso possibile questo successo e la frazione di Brugneto dove sono cresciuto e che non ha mai smesso di sostenermi”.

Roberto Angelo, Reggiolo

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *