Denunce di brogli, la Procura indaga

28/5/2014 –  Il procuratore della Repubblica Giorgio Grandinetti ha annunciato un’inchiesta sui presunti brogli denunciati i dalla deputata M5S Maria Edera Spadoni, per accertare se vi si siano fatti penalmente rilevanti. Alla procura della Repubblica sono stati presentati ieri mattina due esposti per presunte falsificazioni di preferenze su schede già votate: le hanno presentate la deputata grillina Maria Edera Spadoni, assieme ad Alessandra Guatteri, eletta in Sala del Tricolore, e all’avvocatessa Paola Soragna, pure lei eletta consigliera.

Le irregolarità denunciate riguardano il seggio 149, via Premuda, e il 7, viale Montegrappa. In sintesi, nei due seggi sono comparse schede che riportavano preferenze che sono sembrate scritte con la stessa calligrafia, e a favore dei candidati Pd Teresa Rivetti e Salvatore Scarpino. L’avvocatessa Soragna ha chiesto anche l’immediato sequestro di tutte le schede.

Oggi pomeriggio, intanto, si è insediata la commissione elettorale comunale che, presieduta dal giudice Luca Ramponi, dovrà riesaminare, a prescindere dai due esposti, tutte le schede che hanno avuto una qualche contestazione messa a verbale dal presidente. Non è ancora ben chiaro come la procura si potrà muovere: per dimostrare che la scrittura è di una stessa mano, e in tal caso saremmo di fronte a un reato penale, è indispensabile una perizia calligrafica.

Ecco cosa scrive l’on. Maria Edera Spadoni: “Stamattina io e la rappresentante di lista M5S Alessandra Guatteri abbiamo sporto denuncia contro ignoti: tutto è successo ieri quando durante lo spoglio delle schede riguardanti le amministrative, alla presenza di altri due rappresentanti di lista – Mario Lanzafame per la lista “Un’ altra Reggio” e Fabrizia Pini per il “Partito Democratico”- ci siamo accorti che su alcune schede per il Partito Democratico risultavano segnate delle preferenze tutte con la stessa grafia: su 31 schede sono state apposte preferenze per i candidati Rivetti e Scarpino.
Tutti i membri del seggio hanno verificato e confermato che la grafia era uguale e che in alcune schede la grafia con cui era scritto il nome Rivetti era chiaramente differente rispetto alla prima preferenza indicata, e uguale a quella apposta nelle schede contestate. Sono stata chiamata e ho visionato personalmente le schede.
Ma non è finita. A fine verbalizzazione dei rappresentanti del seggio ho chiesto di verbalizzare una mia dichiarazione: lo stesso presidente di seggio Pietro Drammis si è inizialmente rifiutato e da qui è iniziato un diverbio. Stesso problema si è verificato al seggio 149 in via Premuda: stessa calligrafia per preferenza Scarpino. Questa volta ad accorgersene è stata Patrizia Domenichini anche lei rappresentante di lista M5S che ha chiesto al presidente Marco Ascari di far intervenire immediatamente le forze dell’ ordine: il presidente si è rifiutato. Ha messo comunque tutto al verbale. L’avvocato Paola Soragni – neo consigliere comunale M5S – ha presentato stamattina una querela su questa vicenda”.

27/5/2014 – Con 46 mila 673 voti, pari al 56,39%, Luca Vecchi del Pd è stato eletto sindaco di Emilia al primo turno.
Il candidato sindaco dei Cinquestelle Norberto Vaccari ha ottenuto 14mila 141 voti, pari al 17,08%; Donatella Prampolini, candidata civica sostenuta dal centrodestra, si è fermata al 13,3%, con 11 mila 11 voti.

Seguono Gianluca Vinci (Lega Nord) col 3,96% e 3 mila 274 voti, la candidata di Progetto Reggio e Grande Reggio Cinzia Rubertelli col 3,32% e 2 mila 750 voti, Ernesto d’Andrea col 2,73% (2 mila 257 voti), Francesco Fantuzzi con l’1,66% (1.375) e Antonio Casella (Comunisti Italiani e Reggio Democratica) all’1,56% e 1.288 voti.

Il Pd ha preso 40 mila 908 voti pari al 49,87%, Il Movimento 5 Stelle 13 mila 989 pari al 17, 05%, Forza Italia 6 mila 238 (7,6%) , Sel 2 mila 519 (3,07), Lista Prampolini sindaco 2 mila 183 (2,66), Lega Nord 3 mila 223 (3,93%) GRande Reggio 1.409 (1,72), Progetto Reggio 1.239 (1,51), Città Tricolore D’Andrea sindaco 2 mila 186 (2,66), Un’altra Reggio 1,53%, Nuovo Centro Destra 1,36, 0522 Reggio chiama Matteo 1,07, SvoltaRe 1,07%.

(Più sotto la tabella completa)

 

IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE: ECCO CHI ENTRA IN SALA DEL TRICOLORE

27/5/2014 – Comune di Reggio: nel nuovo consiglio comunale di 32 membri (otto in meno del precedente) entrano quattro candidati sindaci su otto: il sindaco eletto Luca Vecchi, Norberto Vaccari dei Cinquestelle, Donatella Prampolini, Gian Luca Vinci della Lega Nord e Cinzia Rubertelli.Il Pd porta in Sala Tricolore ben 19 consiglieri, uno Sel, 5 il Movimento 5 Stelle, 2 Forza Italia (Giuseppe Pagliani con 671 preferenze e Claudio Bassi con 468), uno la lista Prampolini (il capolista Cesare Bellentani).

Ecco i 19 eletti dei Pd in base alle preferenze ottenute: Annalisa Rabitti, la più votata con 933 preferenze, Andrea Capelli, Emilia Davoli, Federica Fanceschini, Roberta Pavarini, Daniele Marchi, Emanuela Caselli, Lanfranco De Franco, Federico Montanari, Salvatore Scarpino (un “decano”, al terzo mandato), Pierluigi Saccardi, Dario De Lucia, Claudia Aguzzoli, Teresa Rivetti, Gianluca Cantergiani, Natalia Maramotti, Angelo Cigarini, Mariachiara Morelli, Christian Vergalli. La prima dei non eletti Pd è Maura Manghi, che entrerà in consiglio qualora la Rabitti venisse chiamata da Vecchi in giunta.

Matteo Sassi entra in consiglio per Sinistra Ecologia Libertà. Ma se Sassi verrà riconfermato in giunta al suo posto, in Sala del Tricolore, entrerà Lucia Lusenti.

I cinque consiglieri M5SAlessandra Guatteri, Gianni Bertucci, Ivan Cantamessi, Paola Soragni, Silvia Incerti. Primo dei non eletti Cristian Panarari.

Esce dal consiglio Progetto Reggio, che aveva espresso la pattuglia di opposizione più agguerrita.

Comune di Reggio Emilia - Il voto alle liste

Comune di Reggio Emilia – Il voto alle liste

BALLOTTAGGIO A CORREGGIO

A Correggio i cittadini torneranno alle urne tra due domeniche. La candidata Pd Ilenia Malavasi, ex assessore provinciale, si ferma al 48,25% e non riesce ad essere eletta al primo turno. Andrà al ballottaggio con la candidata dei Cinquestelle Manuela Bertani che ha ottenuto il 12,76%.
Al terzo posto si è piazzato Gianluca Nicolini (centro destra) col 10,38%. Seguono Fabio Catellani (9,6), Enrico Ferrari (8,29), Fabiana Bruschi (7,2) e Gianni Tasselli al 3,7%.

Correggio: boto alle liste per il consiglio comunale

Correggio: boto alle liste per il consiglio comunale

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Rispondi

    27/05/2014 alle 23:21

    I presunti brogli di questa tornata ? Un piccolo incidente che nessuno ricordera’. E pensare che la politica si basa su questo: una vera tristezza per chi ancora ha degli ideali.

Rispondi a Fausto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *