Ucciso con l’inganno il cinghiale-mascotte del Sinis
Era il simpatico custode (amico dei turisti) del parco marino

Assurdo. Il simpatico animale era diventato l’attrazione del Sinis. Inutile il tentativo di alcuni ragazzi di evitare che venisse sgozzato da due uomini

di Nicola Pinna (Cabras, Oristano), “La Stampa

16/4/2014 – Il benvenuto ai turisti lo dava lui: spuntava dai cespugli all’improvviso e a tutti faceva le feste. Privilegiava chiunque si presentasse con un tozzo di pane e proprio con una focaccia indurita il cinghiale del Sinis è stato tratto in inganno. In due gli hanno teso un vero agguato e con una corda lo hanno sgozzato.

Alcuni ragazzi che giovedì sera erano andati a incontrare la mascotte del parco marino hanno visto la scena: hanno iniziato a urlare ma neanche un lancio di sassi è bastato a evitare la mattanza. Dal web si è levato quasi subito il coro dell’indignazione e i video che mostrano le avventure del cinghiale in mezzo ai turisti stanno facendo il giro dei social network. Del caso, intanto, si stanno occupando anche gli agenti del Corpo forestale regionale.

Il cinghiale di Turr’e Seu, una grande aerea incontaminata sulla costa occidentale della Sardegna, forse si sentiva un po’ uomo. Seguiva chiunque passeggiasse in zona e partecipava persino alle cene che un gruppetto di ragazzi della zona organizzava in una riva al mare. Mangiava con loro e beveva il vino che gli versavano su una roccia. Ogni tanto compariva anche in spiaggia e quasi reclamava che qualcuno lo accarezzasse. Si stendeva a terra e faceva le fusa. Aspettava di essere fotografato e di fronte all’obiettivo sembrava quasi che si mettesse in posa.

Come fosse arrivato nella zona di Turr’e Seu non si è capito bene. Nel Sinis, nel cuore dell’area marina protetta, i cinghiali sono di casa ma l’amico dei turisti viveva in solitario. Non faceva parte di nessun branco: preferiva frequentare gli uomini ma non immaginava di rischiare così tanto. La sua fiducia, infatti, è stata tradita.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *