Stregati dalle griffe, ladri a 15 anni. Due studenti presi con le mani nei pantaloni

13/4/2014 – Qualcuno di sicuro si eserciterà in elucubrazioni sociologiche, che spesso ripetono con linguaggi differenti concetti che si sentono ripetere da sempre. Ma è vero che un numero sempre più alto di adolescenti si mette nei guai perché non resiste di fronte a vestiti e magliette griffati, e quindi ruba.

E’ accaduto di nuovo ieri. Due studenti di 15 anni che volevano essere trendy a ogni costo si sono improvvisati ladri facendo man bassa in un noto negozio d’abbigliamento della val d’Enza. Per farla franca hanno indossati gli abiti rubati sotto i loro, ma il taccheggio non è passato inosservato, perchè i ragazzini erano piuttosto nervosi.

I commessi del negozio, insospettiti, hanno chiamato i Carabinieri di Montecchio, i quali li hanno denunciati alla Procura di Reggio per furto aggravato in concorso. Qaundo sono entrati nel negozio i due baby ladri   avevano già addocchiato un certo modello di pantaloni. Quindi li hanno prelevati dagli scaffali simulando di provarli nel camerino. Qua dentro li hanno indossati sotto i loro e poi sono usciti facendo finta di nulla. Una commessa notava però che dal camerino erano usciti a mani vuote contrariamente a come erano entrati, per cui all’uscita i due ragazzi venivano fermati dalla stessa addetta, che allertava i militari.

Giunti sul posto i militari identificavano i due minori in due 15enni reggiani, che conducevano in caserma scoprendoli ladri: sotto i pantaloni indossati avevano infatti quelli rubati nel negozio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *