Si dà fuoco nella macchina: terribile fine di un padre alla disperazione. Lavorava a Villanova

11/4/2014 – Era un padre di famiglia, con due figli: si è ucciso in un modo terrificante, portato alla disperazione dai problemi economici.

Sono le conclusioni a cui sono giunti di Carabinieri di Mantova sul caso del cadavere trovato ieri mattina dentro una Fiat Punto bruciata, a Bondeno di Gonzaga, in un’area di capannoni industriali che fronteggia l’Autobrennero.

L’uomo di 34 anni, aveva accompagnato il figlio maggiore a scuola, lo ha salutato ed è ripartito, apparentemente per raggiungere il deposito dove lavorava a Villanova di Reggiolo. Invece si è fermato nella zona industriale di Bondeno, ha cosparso l’auto e probabilmente lui stesso di liquido infiammabile, e si è dato fuoco.

Il suo corpo carbonizzato è stato trovato a terra, accanto alla vettura. Sembra che i problemi economici derivassero dal gioco compulsivo: forse era strangolato da un giro di usura.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *