Piper caduto sul monte Casarola
recuperato il corpo del pilota

Il Piper precipitato6/4/2014 – Nel primo pomeriggio i soccorritori del Soccorso alpino e del 118 hanno raggiunto il Piper 30 disperso sull’Appennino reggiano e nella carlinga hanno trovato il cadavere del pilota, l’uomo tedesco di 58 anni che era ai comandi.

Il recupero della salma è stato molto difficile perché l’aereo è finito su un costone impervio del Monte Casarola, nel complesso dell’Alpe di Succiso. La carcassa del velivolo era stata avvistata questa mattina da un elicottero della Marina Militare.

In tarda mattinata il relitto è stato avvistato da un aereo da ricognizione della Marina Militare con a bordo personale del Soccorso Alpino. Sul posto la centrale del 118 ha inviato un elicottero, e un altro elicottero dell’aeronautica militare si è diretto nella zona. Una volta raggiunto il relitto è stato trovato a bordo, ancora ai comandi, privo di vita, il pilota dell’aereo, il tedesco Hardy Kalitzi, 58 anni, che venerdì mattina era partito da Genova per trasferire il bimotore in un aeroporto vicino a Berlino. Il recupero della salma è difficile perché il velivolo è finito in una zona impervia.

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta per individuare le cause dell’incidente e anche disposto l’invio di un proprio ispettore sul posto “per raccogliere le prime evidenze utili all’attività investigativa”. Durante il recupero della salma si è staccata una valanga che ha investito un tecnico del soccorso alpino che è rimasto contuso. Il ferito è stato portato via in elicottero.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Alessandro Raniero Davoli Rispondi

    07/04/2014 alle 14:07

    Dio di potenza e di gloria, che doni l’arcobaleno ai nostri cieli, noi saliamo nella Tua luce, per cantare, col rombo dei nostri motori, la Tua gloria e la nostra passione. Noi siamo uomini, ma saliamo verso di Te dimentichi del peso della nostra carne, purificati dei nostri peccati.
    Tu, Dio, dacci le ali delle aquile, lo sguardo delle aquile, … per portare ovunque Tu doni la luce, l’amore, … Fa, nella pace, dei nostri voli il volo più ardito: fa nella guerra, della nostra forza la Tua forza, o Signore; perché nessuna ombra sfiori la nostra terra. E sii con noi, come noi con Te, per sempre ! Amen.

    Preghiera dell’Aviatore (modificata)dedicata al pilota Hardy Kalitzi, venuto dalla lontana Germania a morire sul nostro Appennino nel giorno del suo 56esimo compleanno.
    Alessandro Raniero Davoli
    http://www.youtube.com/watch?v=onyFTS3ssRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *