Quattro cinesi clandestini sfruttati da una connazionale in un laboratorio tessile di Corte Tegge

7/4/2014 – Nel corso di un controllo in un laboratorio tessile nella zona industriale di Corte Tegge, comune di Cavriago, la polizia  ha scoperto quattro cinesi, fra cui una donna, privi del permesso di soggiorno.

Quando gli agenti sono arrivati, alle 11.30 di stamani, hanno trovato il portone chiuso. Poi è arrivata la proprietaria, Z.C., una cinese di 50 anni, che ha cominciato ad urlare verso chi si trovava all’interno. Era una specie di allarme, perché questi, passati nel retro, attraverso alcune aperture nelle lamiere sono fuggiti nei campi.

Gli agenti li hanno inseguiti e presi, dopo alcune centinaia di metri, nei pressi dell’argine che costeggia la zona industriale, e li hanno poi portati in questura per l’identificazione. I quattro sono stati poi espulsi mentre la titolare del laboratorio è stata denunciata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per sfruttamento di manodopera clandestina.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *