Passaggio a livello: Scandiano avrà il suo muro di Berlino? “Mammi, taglia la corda”

7/4/2014 – Scandianesi, cogliete l’attimo. Mandate a casa Mammi. Meglio che tagli la corda lui, piuttosto che tagli in due voi. E’ la sostanza di un appello diffuso questa mattina dal candidato sindaco del centro destra a Scandiano Glennis Frigato, e dal capolista Giuseppe Pagliani, di Forza Italia. L’occasione è fornita dalla proposta di chiudere il passaggio a livello di Scandiano, rispolverata dal sindaco uscente Mammi, con conseguente divisione in due della cittadina capo del distretto delle Ceramiche.

«Non abbiamo mai dubitato della scarsa lungimiranza di chi, da troppo tempo, comanda a Scandiano, ma sostenere la chiusura del passaggio a livello e la conseguente divisione in due di Scandiano merita l’oscar della sfrontatezza – sostengono Frigato e Pagliani in un dichiarazione congiunta – Il fatto che non sia una novità, come puerilmente sostenuto dal sindaco, non significa che non sia una follia».

«Noi dell’opposizione abbiamo detto in tutte le maniere che promuovere o condividere iniziative fatalmente destinate a dividere in due Scandiano era un’idea balzana e oltremodo datata. Ma, come sempre, non siamo stati ascoltati. Tra le tante scelte prive di logica delle amministrazioni rosse questa è senza dubbio la peggiore».

«Anziché semplificare la vita e favorire la possibilità di movimento dei cittadini – aggiungono Frigato e  Pagliani – si prospettano loro lunghi giri viziosi per passare da una parte all’altra del paese. Chissà se prossimamente Mammi e soci non ci propineranno anche la costruzione di un bel muro – l’esperienza storico-politica non manca certo loro – che separi Scandiano Ovest da Scandiano Est».

«C’è una sola possibilità – concludono – per fermare una decisione insensata che peserà gravemente sul futuro del nostro Comune, creando un danno grave e irreparabile, le cui conseguenze saranno pagate da tutti: poiché nel segreto dell’urna Dio ti vede ma Mammi no, occorre avere il coraggio di mandarlo a casa. Meglio che Mammi tagli la corda, prima di tagliare in due Scandiano».

Be Sociable, Share!

2 risposte a Passaggio a livello: Scandiano avrà il suo muro di Berlino? “Mammi, taglia la corda”

  1. Stefano Rispondi

    07/04/2014 alle 16:55

    E’ una pessima idea farsi campagna su un argomento che ormai da anni si sa e che ora arriva a compimento, invece di farsi campagna dire MEA CULPA! L’opposizione si deve assumere le responsabilità di non avere cercato qualsivoglia via di uscita per opporsi a questa opera. Non avete nemmeno avuto la competenza di segnalare gravi irregolarità sulla sicurezza.

  2. Maurizio Vidoli Rispondi

    12/04/2014 alle 15:47

    Caro Stefano.
    Nella legislatura 1999/2004 proprio nel momento temporale che il progetto ebbe inizio ero capogruppo del Polo delle libertà a Scandiano.
    Come potrai constatare( qualora a tuo avviso ne valga la pena) dagli atti Consiliari, a quell’opera ci siamo opposti, senza conseguire il risultato sperato.
    Per onestà intellettuale debbo convenire che in quel caso, ovvero , in merito al progetto, ben poco avremo potuto fare in quanto l’opera è inserita nel contesto dell’ampliamento ed ammodernamento dello scalo ferroviario di Dinazzano e pertanto di competenza della Provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *