L’iPhone prende il volo, ma la App incastra i furbacchioni

6/4/2014 – Poco preparati in fatto di tecnologia hanno ignorato che il costoso iPhone di cui erano entrati in possesso aveva installata l’App Trova iPhone. Risultato? Il derubato si è presentato ai Carabinieri della Stazione di Corso Cairoli con in mano le “coordinate” del suo smartphone, che hanno permesso ai militari di arrivare a un’abitazione di Reggio Emilia, dove vive un operaio di 34 anni e dove risultava l’ultima localizzazione.

L’uomo ha dichiarato, dopo qualche tentennamento, di aver trovato l’iPhone in un locale pubblico di Reggio Emilia (dove il proprietario peraltro ha riferito che gli era stato sottratto) ma di non esserne più in possesso in quanto ceduto ad un suo amico. Quest’ultimo identificato in un operaio 40enne residente a Reggio Emilia veniva rintracciato dai Carabinieri e trovato in possesso dell’iPhone oggetto del contendere.

I due amici venivano quindi condotti presso la Stazione dei Carabinieri di Corso Cairoli dove al termine degli accertamenti venivano denunciati alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia con l’accusa di ricettazione. L’iPhone, comprensivo dell’App Trova iPhone, veniva quindi restituito al derubato.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *