Lettera minatoria, solidarietà bipartisan al sindaco di Novellara

23/4/2014 – Solidarietà bipartisan al sindaco uscente di Novellara, Raul Daoli, dopo la notizia della lettera minatoria, naturalmente anonima, con minacce di morte e riferimenti alla sua famiglia ricevuta in gennaio dall’esponente Pd, ma di cui si è venuti a conoscenza solo ora.
Il primo a farsi vivo è Mauro Melli, Lega Nord, capolista di Cristina Fantinati: “Esprimo tutta la mia solidarietà al sindaco Daoli per le minacce subite e condanno fermamente tali gesti”.
Aggiunge Melli: “La protesta e la contestazione dovrebbero essere attuate in modo pacifico e democratico ma occorre anche che il primo cittadino sia disponibile ad ascoltare le lamentele di tutti. Anch’io subii in passato insulti e minacce telefoniche che sono poi cessate quando ricordai al soggetto che rivolgendomi ai carabinieri avrebbero potuto rintracciare il suo numero; per non parlare degli sputi ed escrementi che periodicamente venivano lanciati sulla vetrina della nostra sede. Anche allora il soggetto urlava frasi sconclusionate, il che potrebbe far pensare ad un insano di mente; decisi allora di lasciar correre e di non sporgere denuncia”.
Solidarietà, senza altre considerazione, dalla presidente uscente della Provincia Sonia Masini, che ha condannato il gesto ed espresso la propria solidarietà al primo cittadino.

“Ci auguriamo che presto venga scoperto l’autore della lettera minatoria -ha dichiarato la presidente Masini – I sindaci e le personalità pubbliche che operano per tutti noi ci rappresentano e devono essere tutelati dall’intera comunità”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *