Lista di Forza Italia: anticipazioni. Affondo sui centri sociali: “Basta, sono sedi distaccate del Pd”

3/4/2014 – Finalmente la lista di Forza Italia alle comunali di Reggio ha visto la luce, almeno quasi del tutto. Ieri sera dirigenti e militanti si sono incontrati nella sede provinciale di via Roma per formalizzare l’apparentamento con la candidata sindaca Donatella Prampolini (che presenterà la sua lista sabato mattina all’hotel Europa) e varare la lista dei propri candidati.

La lista sarà guidaa dall’avvocato Giuseppe Pagliani, capogruppo uscente di Forza Italia- Pdl in Provincia. Ci saranno volti noti come i consiglieri uscenti Liborio Cataliotti (lanciatissimo a livello nazionale: a Torino ha assunto la difesa di Davide Vannoni, inventore del metodo Stamina) e Claudio Bassi, l’ex coordinatrice provinciale Roberta Rigon, Roberto Benatti, Ettore Platani e il critico d’arte Filippo Silvestro, che torna alla politica attiva.

Ma la lista sarà caratterizzata soprattuto da un forte rinnovamento. Saranno candidati fra gli altri la studentessa Angela Arabia, Lamberto Bonacini, Nicolas Caccavo, Elena Diacci, Thomas Iellamo, Marina Panciroli, Daigoro Sgarbanti e Martina Zani: «Tutti ragazzi sotto i trent’anni decisi a dare il loro contributo fattivo per la città», sottolinea il consigliere Fabio Filippi reggente del partito a Reggio.

«La lista di Forza Italia in sostegno a Donatella Prampolini è quasi ultimata – conferma – e abbiamo costituito una task force di militanti che collaborerà con i candidati in campagna elettorale. Nei prossimi giorni verranno allestiti banchetti in città per raccogliere le firme necessarie alla presentazione della lista azzurra».

«Abbiamo creato un gruppo di persone motivate e preparate, serie e volenterose, uno spaccato sano della società civile reggiana. Un progetto per rilanciare la città, per contrastare una sinistra ‘affarista’, disattenta ai reali bisogni dei cittadini. L’obiettivo è quello, assieme alla nostra candidata sindaco Donatella Prampolini, di conquistare il municipio, inaugurando una nuova stagione caratterizzata dalla trasparenza e dalla lealtà nei confronti dei cittadini elettori. Primo passo arrivare al ballottaggio, dopo tutto è possibile.

Non faremo sconti, presenzieremo l’aula in modo assiduo, contrastando la sinistra su ogni singolo provvedimento che non corrisponda alle reali esigenze dei cittadini».

L’affondo di Filippi coinvolge anche i centri sociali finanziati dal Comune: «Basta sprechi e finti centri sociali (nient’altro che sedi distaccate del PD). I reggiani chiedono un’amministrazione più dinamica, più vicina ai cittadini, lontana dai grandi centri di potere rappresentati dalle coop rosse».

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *