La droga assassina invade Reggio. Primo sequestro di Ice-shaboo in casa di un pusher cinese

25/4/2014 – È sbarcato anche in Emilia lo shaboo, la droga assassina, nove volte più potente della coca, prodotta in enormi quantità in Cina. Lo hanno scoperto giovedì sera i Carabinieri del nucleo investigativo di Reggio, quando nella zona della stazione ferroviaria hanno arrestato per la prima volta un pusher cinese.

Dopo il maxi sequestro di 3 tonnellate di metanfetamine operato lo scorso mese di gennaio nella provincia del Guandong, la malavita cinese dunque invade il mercato italiano delle droghe sintetiche.
Nell’operazione avvenuta ieri sera, giovedì, che ha permesso di individuare e mandare in carcere il pusher cinese, Carabinieri hanno sequestrato anche una decina di dosi metanfetamine del tipo ICE, conosciuto come shaboo tra i giovani consumatori di droghe sintetiche.

In  manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti è finito Tefeng Ying, 32 anni, domiciliato nel capoluogo reggiano: gli hanno sequestrato una ventina di grammi di Ice, già suddivisa in dosi, e un bilancino di precisione. L’operazione è scattata a seguito delle confidenze di alcuni consumatori, raccolte dagli stessi militari. Subito è scattata una perquisizione domiciliare, con il supporto di una unità cinofila dei carabinieri di Bologna, perquisizione che ha portato al sequestro della droga, in un comodino della camera da letto del pusher, e all’arresto, con quale si è aperto un nuovo drammatico fronte nella lotta alla droga.

Ora in pericolo ci sono migliaia di giovani del popolo della notte.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *