Indignazione a Cavriago. Profanata la cappelletta della Madonna nel parco del Rio

Cavriago: la Madonnina profanata. Gli oggetti sono stati lasciati dai fedeli che si sono recati a pregare sul posto

La Madonnina profanata. Gli oggetti sono stati lasciati dai fedeli che si sono recati a pregare 

5/4/2014Un grave atto vandalico è stato compiuto ai danni della maestà che si trova nel Parco del Rio di Cavriago. La cappelletta dedicata alla Madonna è stata profanata, presumibilmente nella notte tra il 3 e 4 aprile; infranto il vetro protettivo della statuetta della Vergine che è stata sottratta dalla teca e gettata nel torrente.

Lo ha comunicato l’amministrazione comunale che ha condannato l’atto come «un gesto di inciviltà, di disprezzo dei sentimenti religiosi e delle regole della convivenza civile, dei beni comuni che l’Amministrazione comunale, esprimendo la propria indignazione, condanna risolutamente».

Paolo Burani, vicesindaco di Cavriago, facendosi interprete dei sentimenti dei cavriaghesi, dichiara: «Indignazione e sconforto sono i sentimenti che si provano dopo l’ennesimo atto di vandalismo subito dalla maestà nel Parco del Rio. Indignazione per un gesto, che è anche di violenza verso un simbolo religioso, collocato in un luogo pubblico, che dovrebbe ispirare sentimenti positivi, anche per i non credenti. Ormai si fa fatica ad avere memoria delle volte che la Madonnina del Rio è stata oggetto di furto e distruzione. Un accanimento incomprensibile. Sconforto nel vedere ancora una volta quanto poco rispetto ci sia per le cose pubbliche. L’elenco dei danni subiti dal Comune ogni anno è lungo (lampioni, panche, tavoli, giochi)».

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *