Grazie al microcredito sono nate 17 nuove imprese in rosa

18/4/2014 – Sono 17 le nuove imprese nate o supportate nella fase iniziale, grazie al Fondo per il microcredito a favore dell’imprenditoria femminile promosso dalla Provincia di Reggio Emilia: attive nei settori del commercio e dei servizi, e in gran parte imprese individuali, sono state avviate da donne (in media) di 40 anni e hanno creato 43 posti di lavoro.

Questi i positivi risultati della prima fase, illustrati ieri pomeriggio al Forum provinciale delle donne, del progetto promosso dalla Provincia per sostenere l’occupazione femminile, soprattutto in un periodo che vede le donne tra le più colpite dalla crisi economica.

Per il Fondo per il microcredito, Palazzo Allende, già da tempo in prima linea per fronteggiare l’emergenza lavoro con l’Unità anticrisi, ha stanziato per la prima fase 90 mila euro con l’obiettivo – spiega la presidente Sonia Masini – di “dare fiducia alle donne per finanziare nuove imprese e sostenere quelle esistenti, per creare nuovi posti di lavoro mettendo al centro il protagonismo delle donne, la loro creatività e tenacia”.

Permettendo loro – grazie anche al coinvolgimento dei Confidi operanti sul territorio (Cooperfidi Italia sc, Unifidi Emillia-Romagna scrl e Cofiter sc) – di ottenere prestiti fino a 25.000 euro.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *