Filippi a caccia
di centomila voti, Pagliani (capolista a Reggio) come un bulldozer sullo scandalo Cmr. Ecco il listone azzurro per la Prampolini

23/4/2014 – “Sono qui per prendere voti. Centomila voti. Ho bisogno di centomila persone che scrivano Filippi sulla scheda elettorale. E se ce la faccio, garantito, Reggio cambia da così a così”.

20140423_134921

Fabio Filippi, il consigliere regionale di Casina candidato per Forza Italia alle europee del 25 maggio nella lista del Nord Est (al settimo posto su quattordici candidati), è andato subito al sodo questa mattina nel salone dell’hotel Europa, dove gli azzurri hanno presentato la lista definitiva per il comune di Reggio – a sostegno della candidatura civica di Donatella Prampolini – e, appunto, la corsa per Strasburgo dell’azzurro reggiano.

Il quale farà una campagna povera ma incendiaria: “La Germania ha distrutto le nostre aziende, è lei insieme alla Bce che distrugge l’Europa e la nostra economia”. Roba da far impallidire l’esercito degli euroscettici e i Tsipras.

squadra piccola pagliani forza italia 2014

LA LISTA “BERLUSCONI PER PRAMPOLINI”

Alla conferenza stampa sono intervenuti Gianfranco Carugo, responsabile della campagna elettorale, che ha presentato i candidati al grido di “Una buona lista per una grande corsa”, poi il numero due della lista Claudio Bassi (“La città è da rivoltare come un calzino”), quindi Filippi e infine il capolista Giuseppe Pagliani.

L’aria che tira è di ottimismo, verrebbe da dire festosa, nonostante i guai nazionali di Forza Italia (da ultimo l’amara analisi di Sandro Bondi), perché per la prima volta i moderati reggiani  sentono che la battaglia non è scontata e che l’obiettivo di portare Luca Vecchi al ballottaggio è più che possibile. E’ già un mezzo risultato, sottolineato a pieno titolo da Pagliani, che ha rivendicato a tutto il gruppo dirigente la scelta non facile di rinunciare a un candidato di bandiera per sostenere Donatella Prampolini, che del resto si è rivelata una vera trascinatrice. Il simbolo, non a caso, è “Berlusconi per Prampolini“.

schermo piccola

“Se non avessimo compiuto questa scelta – ha ribadito l’avvocato scandianese – avremmo perso la grande occasione di giocarci sino in fondo il ballottaggio”.

“Per questo è fondamentale crederci tutti quanti, e fare tutti insieme la corsa in questi 33 giorni che ci dividono dal voto. Assumiamo su di noi il compito di provare a cambiare una realtà intrisa di comunismo e post comunismo da circa 70 anni. Ringrazio tutti i candidati che hanno avuto il coraggio di scendere in campo in un momento in cui la politica sembra una cosa maledetta – ha continuato -. Ma l’antipolitica finirà, e resterà solo chi concepisce la politica come servizio. Non dobbiamo mai dimenticare che siamo missionari in una terra poco amica della libertà”.

Filippi e Pagliani hanno suggellato un patto di alleanza dopo un periodo di rapporti freddi (vedere il brindisi di oggi durante una breve colazione all’Amarcord), e ora giocano in parallelo una carta strategica: quella del tracollo del sistema basato sull’egemonia delle grandi cooperative in simbiosi con la politica e col sistema delle porte girevoli.

20140423_114137

Attacco frontale sulle mani in pasta: Vecchi, affari coop e scandalo Cmr

20140423_124558Il tema è già molto caldo, a giudicare dall’affondo di Filippi nei confronti di Luca Vecchi, candidato sindaco del centro sinistra: “Lui il nuovo della politica? Ma per favore. E’ il capogruppo del Pd che era anche presidente dei sindaci dell’immobiliare di Coop Nord Est che ha comprato dal Comune di Reggio l’area dell’ex casello dietro alla stazione di Calatrava, in tempo record e senza altri concorrenti”. La stessa  vicenda per cui il Comune ha di recente rinunciato alla causa milionaria intentata dall’ex sindaco Delrio contro i giornalisti Pierluigi Ghiggini e Alessandro Bettelli, e l’editore del Giornale di Reggio.

Pagliani ha rincarato la dose, incitando i candidati a denunciare il sistema affaristico della sinistra reggiana. Sistema che del resto ha tradito la sua gente, come dimostra il disastro delle grandi coop di costruzione. Pagliani dedicherà un pezzo della sua campagna elettorale al caso eclatante della Cmr di Reggiolo: “In paese la chiamavano la ‘mamma’, eppure negli uffici della Cmr hanno continuato a raccogliere i soldi dei soci prestatori, sino a sei giorni prima di presentarsi in Tribunale con il ricorso per la liquidazione”.

20140423_115242

I CANDIDATI DI FORZA ITALIA PER REGGIO

Ci sono imprenditori e disoccupati, precari e professionisti, insegnanti e i tartassati delle partite iva, la docente universitaria, la guardia giurata, il consulente del lavoro, il quadro di una grande coop, l’odontoiatra, il cassintegrato che vive con seicento euro al mese, una grande gallerista e  la vittima di un caso incredibile di malasanità.

Mai come questa volta – ha sottolineato Gianfranco Carugo – la lista di Forza Italia è uno “spaccato” della società.

Ci sono molte matricole, e i dirigenti che la politica ce l’hanno nel sangue: Pagliani capolista, Claudio Bassi numero 2, ma anche Roberta Rigon (per la prima volta in corsa a Reggio), Roberto Benatti candidato al Senato nel 2013. Soprattutto, le donne sono 17 e gli uomini 15: “E’ la prima volta dal 1995 – ha sottolineato Carugo -. Non è una questione di quote rosa, su cui personalmente non sono d’accordo, direi piuttosto che è un segno di tempi.

20140423_120604

Ecco la lista completa di Forza Italia al comune di Reggio, simbolo “Berlusconi per Prampolini” 

Pagliani Giuseppe 09/07/1973
Bassi Claudio 24/09/1950
Accetta Amelia 24/06/1970
Albertin Vacondio Vincenza 08/11/1955
Bedogni Armando 07/05/1964
Bedogni Sonia 28/08/1958
Beltrami Patrizia 05/03/1955
Benatti Roberto 15/06/1966
Bonacini Lamberto 02/03/1974
Caccavo Nicolas 19/08/1987
Canevari Claudio 21/09/1973
Cilloni Clara Nazzarena 15/01/1947
Crivellaro Stefano 18/08/1961
Daviddi Patrizia 23/10/1961
Debbia Alessandro 26/08/1962
Fantuzzi Emanuela 03/10/1963
Ferrari Costantina 31/08/1958
Guglielmi Norina 03/12/1946
Margini Elisa 15/11/1966
Mattioli Mariano 22/05/1971
Mazzoli Emanuela 15/08/1970
Morini Morgan 15/01/1982
Nironi Dantina 12/07/1945
Panciroli Martina 13/01/1992
Pergreffi Giovanni 22/01/1962
Rigon Roberta 09/04/1973
Salsi Massimo 04/11/1958
Sgarbanti Daigoro 09/04/1990
Varratta Daniela 29/09/1956
Ventimiglia Salvatore 13/09/1947
Vignali Loretta 30/12/1970
Zani Martina Elenia 25/06/1989

20140423_113213

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *