Esame d’italiano: tunisino clandestino, ma colto, si spaccia per egiziano regolare, ma ignorante

14/4/2014 – Sabato mattina all’Istituto comprensivo Pertini 2, sede distaccata di via Turri, era in calendario una prova di lingua italiana riservata ai cittadini stranieri richiedenti la cittadinanza italiana.

Per garantire tranquillità, nelle ore previste per le prove, l’Ufficio Volanti eseguiva una serie di passaggi di controllo.

Intorno alle ore 11,00 una pattuglia nel corso di uno di detti controlli veniva contattata dai docenti, i quali riferivano che poco prima si era presentato tra i candidati, munito di regolare convocazione, un cittadino egiziano di 41 anni,  il quale non sembrava proprio corrispondere per fisionomia alla persona ritratta nella foto apposta sui documenti presentati ai fini della registrazione.

Gli Agenti contattavano lo straniero e, constatata la discordanza tra la fisionomia del soggetto riportato in foto sui documenti e quella dell’uomo che avevano di fronte, legittimando il dubbio dei docenti lo accompagnavano in Questura per verificarne compiutamente l’identità. Dai controlli eseguiti l’uomo risultava essere un cittadino tunisino di anni 30, irregolare e senza fissa dimora, ma soprattutto risultava allontanato dall’Italia nel febbraio dello scorso anno dal Questore di Varese.

Dopo essere stato denunciato per violazione dell’Ordine del Questore e sostituzione di persona, veniva affidato all’Ufficio Immigrazione per le pratiche di espulsione. I documenti personali e la convocazione del cittadino egiziano venivano sequestrati. Sullo scambio di persona indaga la Squadra Mobile.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *