Cassa finita, dramma per 2.600 lavoratori: presidio dei sindacati sotto la Prefettura

18/4/2014 – Questa mattina presidio delle organizzazioni sindacali davanti alla Prefettura, in corso Garibaldi a Reggio Emilia, per chiedere al Governo i decreti di copertura finanziaria per gli ammortizzatori in deroga, relativi agli ultimi 3 mesi del 2013 e per l’anno 2014.

Senza questi decreti, continuerà la pesantissima situazione di mancanza di reddito per gli oltre 2.600 lavoratori reggiani che oggi sono sospesi dal lavoro e utilizzano la cassa in deroga.

Al presidio – inserito in una più ampia mobilitazione che si è svolta contemporaneamente in diversi territori dell’Emilia Romagna – hanno partecipato lavoratrici e lavoratori in cassa integrazione o mobilità in deroga; molti non percepiscono alcun reddito dall’ottobre del 2013.

Una delegazione – tra cui Vanna Gelosini della CGIL, Michele Del Fabbro della CISL, lavoratori Newlat e di aziende del commercio – ha incontrato la Dott.ssa Adriana Cogode, Vicario del Prefetto, che ha ascoltato con estrema attenzione la loro situazione ed espresso disponibilità a trasmettere tutta la documentazione e a rappresentare la gravità della situazione e delle istanze dei lavoratori e dei loro rappresentanti presso il Governo.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *