Viaggiava con mazza di ferro di un metro: per fare cosa?

22/3/2014 – Un operaio di Sant’Ilario d’Enza, incappato nei controlli dei Carabinieri, è stato denunciato alla Procura della Repubblica per porto abusivo d’arma. In macchina aveva una mazza di ferro di circa un metro, attrezzo non precisamente inoffensivo, sequestrato dai militari.

Il fatto è avvenuto l’altra sera nel corso di un servizio di perlustrazione dei Carabinieri della stazione di Sant’Ilario. L’auto, una Fiat Punto, è stata fermata in via Marzabotto: alla guida c’era l’operaio di 24 anni che viaggiava con un amico di 25 anni di Gattatico: avevano anche sei grammi di marijuana detenuta per uso personale non terapeutico, e per questo sono stati entrambi segnalati come assuntori alla Prefettura, che potrà procedere anche al ritiro della patente e dei passaporti dei due, alla luce del rapporto stilato dai militari.

Dopo aver proceduto all’identificazione dei due, i Carabinieri hanno notato che all’interno della vettura si intravedeva una mazza di ferro, il cui possesso è apparso ingiustificato “date le circostanze di tempo e di luogo”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *