Primarie in città e in altri sei comuni, seggi aperti sino alle 20. Ecco chi va allo scontro

2/3/2014 – Oggi, domenica 2 marzo, nel comune di Reggio e in altri 6 comuni della Provincia urne aperte per le primarie del centro sinistra e del Pd. Già da ieri le operazioni di voto impegnano circa cinquecento volontari: le operazioni di voto in corso da stamani alle 8, vanno avanti senza interruzioni sino alle 20, orario di chiusura dei seggi.

Sono primarie aperte per la determinazione dei candidati sindaci del Pd o, nel solo comune di Reggio, del centrosinistra: di conseguenza per partecipare non è necessario essere  iscritti al Pd o alle altre forze politiche dello schieramento di centrosinistra. Possono votare anche i sedicenni, i cittadini dell’Unione europea residenti nel territorio comunale e i cittadini immigrati di altri Paesi in possesso di permesso di soggiorno che abbiano compiuto i 16 anni.

La scelta dei candidati sindaci avviene con il metodo della maggioranza relativa, vince quindi il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti validi.
Oggi dunque si vota ad Albinea, Carpineti, Casalgrande, Castelnovo Monti, Novellara, Reggio Emilia e Rio Saliceto.

La competizione più attesa è naturalmente quella di Reggio Emilia, dov’è favorito sulla carta il capogruppo del Pd Luca Vecchi (sostenuto dall’apparato e dai quadri intermedi, e legato a doppio filo al mondo delle cooperative Lega) che tuttavia deve vedersela con l’assessore Franco Corradini, le cui quotazioni sono cresciute dopo le sue prese di posizione contro il park Vittoria e sul mancato rinnovamento della cooperazione (vero punto debole di Vecchi, dal punto di vista politico). Ha dato battaglia in campo aperto anche Matteo Sassi, candidato di Sel, mentre il candidato targato IdV Emanuele Magnani è stato pizzicato per alcune parti del suo programma copiate di peso dal programma del candidato sindaco di Ferrara.

I seggi in città sono 27, l’elenco completo è è disponibile sul sito www.pdre.itChi vota deve recarsi al seggio corrispondente alla propria sezione elettorale, mentre i cittadini stranieri devono recarsi al seggio del centro storico al Catomes Tot (via Panciroli 12). Negli altri comuni interessati alle primarie sono 12 i seggi aperti.

A Cavriago si è già votato in febbraio, mentre a Correggio la consultazione è stata sospesa per abbandono del campo da parte del concorrente. Era rimasta in lizza solo l’assessore provinciale Ilenia Malavasi, che dunque è già designata candidato sindaco del Pd. Dovrà tuttavia fare i conti con una scissione di fatto del partito, peraltro già in atto a seguito dello scandalo Encor: la componente renziana sta lavorando per presentare una propria lista e un proprio candidato sindaco.

A Castelnovo Monti i pronostici danno favorito Enrico Bini, sino a poche settimane fa presidente antimafia della Camera di commercio, nonostante la guerra dichiarata contro di lui dal partito locale. A Novellara Elena Carletti, figlia di Beppe dei Nomadi, deve vedersela con il renziano Pier Luigi Ferrari.

Ecco l’elenco completo dei candidati in lizza:

Albinea – Nico Giberti e Luca Poletti

Carpineti – Stefano Baldelli e Pietro Teggi

Casalgrande – Alberto Vaccari e Monica Maffei

Castelnovo Monti – Enrico Bini, Giuliano Maioli e Wassili Orlandi

Novellara – Elena Carletti, Pier Luigi Ferrari

Reggio Emilia – Matteo Sassi, Luca Vecchi, Emanuele Magnani, Franco Corradini

Rio Saliceto – Milo Bellesia, Gianna Bosi, Lucio Malavasi

Tutti i dettagli sulle primarie del 2 marzo sono consultabili dal sito dedicato www.pdre.it

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *