Paga la droga con 50 euro falsi, il padre lo accompagna dal pusher a saldare il debito: tutti nella rete dei Carabinieri

1/3/2014 – Figlio e padre nei guai: uno per aver pagato la droga con una banconota falsa, l’altro per averlo accompagnato dallo spacciatore per saldare il debito con denaro autentico.

Sono uno studente di 20 anni di Correggio aveva saldato il pusher con 50 euro falsi e il padre, 50 anni, per tirarlo fuori dai guai lo ha accompagnato nel parcheggio di un supermercato di Rio Saliceto per pagare il debito.

Sul posto però c’erano anche i Carabinieri, che hanno fermato e identificato tutti, compreso lo spacciatore, un barista di 30 anni di Rio Saliceto. E quando il padre ha strappato la banconota da 50 i militari hanno portato tutti in caserma per accertamenti.

Il barista è stato denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti, lo studente per spendita di banconote false e il padre per favoreggiamento. I militari hanno sequestrato allo spacciatore una decina di grammi di marijuana.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *