Motti-rock spopola con l’album “Siamo tutti assolti”
Per la prima volta un politico nella Top 20 italiana

9/5/2014 – In pochi giorni la sua videoclip ha superato i 48 mila contatti su Youtube. E ora il deputato europeo ed editore reggiano Tiziano Motti, che alla scadenza del mandato ha voluto lasciare il segno a Strasburgo coronando un vecchio sogno, quello di esordire come cantate rock, è entrato nella Top 20 italiana con l’album cd “Siamo tutti assolti”, al 17mo posto appena dietro a Pharrel Williams e ai Nomadi. E’ la prima volta che un colpo simile riesce a un politico. Nonostante le critiche della Maionchi per un eccesso di Vasco-dipendenza, evidentemente Tiziano Motti, che è anche autore delle canzoni, al pubblico piace così.

Tiziano Motti versione Vasco nel video de La Verità

Tiziano Motti versione Vasco nel video de La Verità

“Siamo tutti assolti” è uscito il 29 aprile, circa un mese dopo il singolo d’esordio “La Verità”. A poco più di una settimana dal lancio ha conquistato gli amanti del rock: “Siamo tutti assolti – secondo le classifiche ufficiali della Fimi (Federazione industria musica italiana) – è il 17° album più venduto in Italia nell’ultima settimana.

Ecco la classifica completa dei 100 album più venduti in Italia nell’ultima settimana.

Al di là del successo del posto in classifica, la vera curiosità è che nella medesima settimana (dal 28 aprile al 4 maggio) hanno fatto il loro debutto sul mercato nuovi album di big della canzone. Ma, a parte l’album “Everyday Robots” di Damon Albarn (al 10° posto fra i cd più venduti della settimana), Motti si è messo alle spalle i nuovi album di autentici mostri sacri: Mina (29° con l “I miei preferiti”), Robbie Williams (60° con “Swings both ways”), Michael Jackson (72° con Thriller-25th Anniversary edition), Giorgia (83° col Greatest hits “Le cose non vanno mai come credi”), Claudio Baglioni (85°), Miles Davis (86°), i Dire Straits (88°), Adele (90°), i Rem (93°) e Cesare Cremonini  (97°).

Be Sociable, Share!

15 risposte a Motti-rock spopola con l’album “Siamo tutti assolti”
Per la prima volta un politico nella Top 20 italiana

  1. FABIO Rispondi

    11/05/2014 alle 21:14

    Bravo tiziano, iniziativa lodevole.. se non fai come tutti i politici magari diventerà anche un’iniziativa vincente..

    • alessandro tedeschi Rispondi

      14/06/2014 alle 19:03

      speriamo!

  2. La Manu Rispondi

    12/05/2014 alle 12:08

    Gran bel risultato!! Speriamo i propositi di dire “la verità”, vengano rispettati!!!

  3. Michi Rispondi

    12/05/2014 alle 12:30

    canzone carina… bravo per la beneficenza!

    • alessandro tedeschi Rispondi

      04/06/2014 alle 22:14

      si l’iniziativa sembra di buon cuore!!! sarà sincera?

  4. Fra Rispondi

    12/05/2014 alle 16:18

    Tiziano Motti mi ha proprio stupito. Complimenti a lui e alla sua iniziativa

  5. Fulvio Bons Rispondi

    31/05/2014 alle 00:10

    Bellissimo risultato e complimenti sia per il singolo che per l’album, il quale mi è piaciuto per la varietà dei temi trattati. Ancora Complimenti!

  6. martina bianchi Rispondi

    31/05/2014 alle 11:49

    bellino! aiutare i bambini è sempre cosa buona e giusta!

  7. Ale C. Rispondi

    31/05/2014 alle 12:01

    Ho comprato l’album su iTunes, perchè ero curioso, davvero un bel lavoro!

  8. SeleneBon85 Rispondi

    01/06/2014 alle 17:46

    Gran bel risultato! Album carino! Complimenti On. Motti!

  9. Anna Rispondi

    03/06/2014 alle 10:21

    ero molto prevenuta, invece.. complimenti tiziano!

  10. Gian Rispondi

    03/06/2014 alle 11:11

    Certo che deve fare un bell’effetto stare a braccetto di Pharrel in classifica!

  11. Mattia Rispondi

    03/06/2014 alle 13:37

    grande!!!

  12. Mauro Rispondi

    04/06/2014 alle 15:31

    ci sarà un seguito a questa avventura musicale o è un esperimento?

  13. Fausto Rispondi

    11/06/2014 alle 10:50

    Che sia tra i primi 20 non ci credo proprio.

    Passi la promozione fatta di commenti positivi, bla bla e bla, ma non si possono fare confronti, ne’ paragoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *