Mangia sano, distenditi e risparmia: la fattoria Il Tralcio ti affitta l’orto “tutto compreso”

18/3/2014 – Vorresti coltivare la tua lattuga o vedere maturare i tuoi pomodori attaccati alla pianta? Avresti voglia, in altre parole, di coltivare il tuo orto ma, abiti in città? Grazie all’iniziativa “Adotta un orto” dell’azienda agricola Il Tralcio di via Anna Frank a Reggio ora è possibile! Ogni singolo cittadino può gestire in completa autonomia una “striscia di terra” di 50 metri quadrati, già concimata, arata e zappata.

La fattoria Il Tralcio, che è un punto Campagna Amica, produce e vende (anche nella propria bottega virtuale su internet) produce fra l’altro buoni lambruschi, mieli, confetture, parmigiano di vacche Rosse.

«Sarà l’affittuario del terreno – afferma uno dei titolari, Enrico Fanticini, a decidere il momento della semina, a stabilire quanto e quando le piante debbano bere, a togliere le erbacce ed infine a raccogliere i frutti del piacevole lavoro. Da soli o in compagnia l’orto è un utile e piacevole diversivo».

Con l’inizio del mese di marzo l’appezzamento sarà a disposizione fino a novembre, sarà cura dell’azienda fornire acqua e attrezzi del mestiere quali zappe, vanghe, badili e un piccolo compendio sulla gestione delle colture delle nostre zone.

«Trovo sia un modo originale e utile proporre al consumatore non solo prodotti sani e genuini come quelli dei produttori di Campagna Amica, ma addirittura un pezzo di terra preparato per coltivarsela direttamente – commenta Alessandro Scala, direttore della Coldiretti reggiana – L’azienda Il Tralcio, con questa iniziativa, sta rispondendo ai giusti bisogni di trasparenza dando risposte alle sempre più numerose persone che si avvicinano alla coltivazione di un orto, sul terrazzo, sul tetto o dove trovano il modo per coltivare qualche ortaggio. Un’esigenza forse nata dal bisogno di risparmiare o forse nata dal desiderio di rilassarsi e rasserenarsi». In ogni caso mangiare ciò che si conosce garantisce sicurezza in cucina.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *