Laboratorio cinese, erano falsi persino gestore e dipendenti. Sei denunciati

5/3/2014 – Nel mese di febbraio gli uomini della squadra di Polizia Giudiziaria dell’Ufficio Immigrazione sono entrati in un’azienda tessile cinese di Villa Bagno. Sul posto gli agenti hanno scoperto i gestori cinesi erano persone diverse da quelle destinatarie dei controlli, che non erano mai stati nell’azienda come non c’erano mai stati quelli che sulla carta figuravano come dipendenti.

Si scopriva così che tutta la documentazione presentata in Questura era falsa, e false erano persino le buste paga.

Il sedicente titolare Z. J. cinese di 34 anni è stato denunciato per aver attivato alla Camera di Commercio, all’Agenzia delle Entrate, all’Inps e al Centro per l’impiego un’impresa inviando per via telematica falsi dati attestanti l’operatività della stessa e l’inesistente assunzione di 17 cittadini cinesi, fornendo loro falsi contratti e documentazione attestanti un rapporto di lavoro inesistente, utilizzati da 5 cittadini cinesi per ottenere il rilascio del permesso di soggiorno, tutti denunciati per aver utilizzato tale falsa documentazione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *