Reggio insicura. Derubano la titolare di Arbiter Intimo, ma i passanti reagiscono: in manette uno dei ladri

21/3/2014 – Mattinata da dimenticare in centro storico a Reggio. Dopo il colpo di domenica ai danni del bar Prospero, questa mattina – in una via Emilia San Pietro gremita di persone – nuovo furto all’interno del negozio Arbiter Intimo. Tuttavia alcuni passanti hanno reagito e si sono messi a inseguire i ladri, uno dei quali è stato bloccato dalla Municipale in via Calderini. Sul posto anche le volanti della Questura.

Tutto è cominciato verso le 10 in via Emilia San Pietro 3 dove due immigrati – finti clienti – sono entrati da Arbiter Intimo, uno dei negozi classici dell’esagono, e hanno sottratto il borsellino dalla borsa della titolare, che ha subito gridato aiuto. Alcuni passanti sono intervenuti cercando di fermare i ladri in fuga: uno è stato bloccato da una pattuglia della polizia municipale.
La titolare Bianca Maria Freschi ha dichiarato a un cronista di Reggionline: “Io chiudo alla fine del mese, perché sono stanca, anche fisicamente. Non ne posso davvero più”. La stessa reazione a caldo avuta da Giulio Bacicchi dopo il maxi furto al Prospero (cinquemila euro di bottino).
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *