Finta massaggiatrice e ladra di ori: in carcere scandianese, incubo delle signore anziane

5/3/2014 – E’ in carcere una donna di 49 anni originaria di Scandiano e residente a Reggio Emilia, specializzata nel sottrarre monili e gioielli alle signore anziani, spacciandosi per dottoressa e massaggiatrice.

Già arrestata nel veronese, in provincia di Bologna e da ultimo a Modena, questa volta i Carabinieri della stazione di Santa Croce le hanno notificato un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Verona, che si aggiunge ad altri per i quali la donna si trova già in cella.

La tecnica utilizzata per derubare gli anziani  si fondava sul massaggio: avvicinava le vittime, presentandosi come una dottoressa, una massaggiatrice oppure, anche, come una conoscente, le abbracciava o ne massaggiava le mani a titolo dimostrativo e ne approfittava per sfilare i monili indossati dalle donne, distratte e confuse dalla parlantina della  ladra. In alcuni casi è entrata nelle abitazioni di alcune anziane spacciandosi per una conoscente o minacciandole di morte e malocchi.

Per questi fatti consumati nel veronese la donna ad agosto del 2012 era stata arrestata per poi ottenere dapprima i domiciliari e quindi nel novembre del 2013 la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Ma il 16 febbraio scorso si è resa responsabile a Modena di una rapina aggravata ai danni di una donna anziana, fatto per il quale veniva tratta in arresto. Per questo motivo e per una serie di violazioni all’obbligo di presentazione riferite dai Carabinieri all’Autorità Giudiziaria, il Tribunale scaligero sostituiva l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria con la custodia cautelare in carcere.

Il provvedimento veniva trasmesso dal Tribunale veronese ai Carabinieri di Via Adua. Nel carcere di Modena, dove è rinchiusa per altri reati, i militari della Stazione di Reggio Emilia Santa Croce  le hanno notificato la misura cautelare.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *