Psyco-Pru: Campus San Lazzaro, al via le opere di urbanizzazione

17/3/2014 – Entro la fine di marzo, il Comune di Reggio Emilia avvierà un nuovo stralcio dei lavori di urbanizzazione relativi al Piano di riqualificazione urbana (Pru) del “San Lazzaro”, l’area di 360.000 metri quadrati un tempo occupata dall’Istituto psichiatrico, oggi destinata a sede del nuovo Campus universitario.

I prossimi interventi costituiscono il Lotto B del primo stralcio ed il secondo stralcio delle opere disciplinate con l’Accordo – sottoscritto nel luglio 2009 da Comune, Provincia, Università di Modena e Reggio Emilia, Azienda Asl, Azienda ospedaliera Santa Maria nuova e Farmacie comunali riunite (Fcr) – che, con un impegno 9.990.000 euro, prevede la riorganizzazione degli accessi e la riqualificazione delle aree verdi e della viabilità.

LOTTO B, PRIMO STRALCIO

I lavori del Lotto B del primo stralcio, che avranno la durata prevista di un anno, consistono nella riqualificazione di vaste aree del parco storico, comprese quelle dei padiglioni universitari, nella messa in sicurezza di via Amendola, nell’ampliamento del parcheggio “Funakoshi”.

Nella prima fase, la cui conclusione è prevista per l’autunno 2014, sarà ampliato fino a 260 posti auto il parcheggio scambiatore Funakoshi e riposizionata la fermata del minibù,  installata una stazione di bike-sharing, piantumate nuove alberature e modificata in parte la viabilità di via Mattei. Saranno inoltre riqualificate le aree dei sei padiglioni in uso all’Università, con relativa illuminazione, recinzioni e dotazioni di arredo urbano.

La seconda fase, che avrà invece inizio nel corso dell’estate per terminare anch’essa entro l’autunno, riguarderà la riqualificazione e la messa in sicurezza del tratto della via Emilia prospiciente il San Lazzaro, con la risagomatura della sede stradale, la realizzazione di un nuovo marciapiede e di attraversamenti pedonali protetti e il potenziamento dell’illuminazione.

Con la terza ed ultima fase dei lavori, dall’inverno 2014 alla primavera 2015, sono infine  previste la riqualificazione dei principali percorsi ciclopedonali interni al San Lazzaro con, tra l’altro, la posa di nuove alberature, e la dotazione di un sistema di controllo degli accessi, per regolamentare la viabilità all’interno del parco.

Il primo stralcio (lotti A e B) comporta una spesa di 3.133.000 euro (1.200.000 euro per il lotto A, 1.933.000 per il lotto B), finanziata da Comune e Università.

SECONDO STRALCIO E BANDO PER SPONSOR NUOVA AREA VERDE

Nei prossimi mesi, Comune di Reggio e Asl avvieranno anche il cantiere relativo al secondo stralcio del Pru San Lazzaro, un intervento con il quale sarà migliorato e reso  più sicuro l’ingresso storico al San Lazzaro e il viale corrispondente, con la sua  trasformazione in accesso esclusivamente ciclopedonale. Sarà inoltre reso più razionale e messo in sicurezza lo spazio antistante su via Amendola, con la creazione di una piazzola per l’attesa degli autobus e un attraversamento stradale protetto.

L’intervento comporterà una spesa di 180.000 euro, finanziati da Comune e Asl.

Il Comune di Reggio Emilia, inoltre, affiderà a sponsor privati la realizzazione e la manutenzione, per un periodo tra i due e i dieci anni, delle aree verdi all’interno dell’aiuola prospiciente l’ingresso e delle alberature che fiancheggeranno il nuovo viale ciclo-pedonale.

Le aree verdi oggetto del bando saranno realizzate in corrispondenza dell’ingresso storico all’area San Lazzaro, contemporaneamente ai previsti lavori di riqualificazione.

Quest’area rappresenterà il principale punto di accesso alle strutture dell’Ausl, che contano una passaggio annuo, fra dipendenti e utenti, di oltre 300.000 persone, alle quali si aggiunge l’utenza diretta quotidianamente ai padiglioni dell’Università di Modena e Reggio, che conta 1.600 iscritti alle facoltà presenti nell’area.

Gli interessati dovranno far pervenire domanda al Comune di Reggio Emilia entro venerdì 18 aprile 2014, seguendo le modalità illustrate nel sito  HYPERLINK “http://www.municipio.re.it/”www.municipio.re.it o telefonando allo 0522585158.

PRU SAN LAZZARO

Gli interventi si inseriscono nell’ambito del progetto di urbanizzazione del Programma di riqualificazione urbana (Pru) “Complesso del San Lazzaro”, approvato con Decreto del presidente della Provincia nel 2011, che prefigura un nuovo assetto del grande parco di 360.000 mq, disseminato di edifici di varia tipologia ed epoca e sottoposto a tutela, e  consentirà l’insediamento nel complesso del nuovo Campus universitario.

L’attuazione delle opere di urbanizzazione previste dal Pru è disciplinata da un Atto di accordo, sottoscritto nel 2009 da Comune, Provincia, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Azienda Asl, Azienda ospedaliera Santa Maria nuova e Fcr.

L’importo delle opere di urbanizzazione, pari ad 9.990.000 euro, comprende la riorganizzazione del sistema di accessibilità, con nuove dotazioni urbanistiche, e la riqualificazione delle aree verdi e della viabilità esistente.

L’importo considerevole delle opere ha reso opportuno articolare il progetto in stralci.

Nel 2012, il Comune di Reggio Emilia aveva anticipato i lavori del primo stralcio – Lotto A, che riguardavano un 1 km di nuova viabilità “in fregio” alla linea ferroviaria Milano Bologna, con accesso da via Doberdò, parcheggi attestati su di essa e la realizzazione dei principali vialetti ciclopedonali di collegamento con l’interno del complesso, per un importo di 1.200.000 euro, finanziato in parte dall’Università, in parte dal Comune.

Con il lotto A, il comparto è stato dotato di 377 nuovi posti auto in fregio alla ferrovia, destinati principalmente agli utenti dell’università. Una dotazione (che sarà ulteriormente aumentata con l’ampliamento del parcheggio Funakoshi) che consente di trasferire la sosta esternamente al parco.

L’intervento, infatti, è finalizzato alla pedonalizzazione del parco storico, a vantaggio della sicurezza, della qualità ambientale e della fruibilità del complesso.

Inoltre, le nuove opere di urbanizzazione si sono integrate con il più ampio intervento di implementazione del trasporto pubblico a servizio del campus, attuato negli anni scorsi, che ha visto la realizzazione e l’attivazione del servizio della nuova tratta della metropolitana di superficie, che collega la nuova fermata di San Lazzaro direttamente con la stazione  centrale, per poi proseguire sulla linea verso Bagnolo, collegandosi anche con la fermata dell’Alta velocità.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *