Camionista muore mentre scarica fanghi ceramici

31/3/2014 – Un autotrasportatore di 45 anni originario di Civita Castellana, in provincia di Viterbo, è morto oggi pomeriggio nel centro di stoccaggio di un’azienda di via Dinazzano a Correggio mentre scaricava il proprio Tir. A bordo aveva un carico di fanghi ceramici asciutti.

Dopo aver scaricato un contenitore di un metro e mezzo di diametro, l’uomo, italiano, ha preso la pala per scaricare anche i fanghi e pulire il cassone. Un testimone lo ha visto montare sull’autocarro, ma non ne è uscito. E’ andato a dare un’occhiata e l’ha trovato accasciato all’interno del cassone, in mezzo ai fanghi.

L’allarme dato al 118 ha fatto convergere sul posto ambulanza e automedica, ma ormai per l’autotrasportatore non c’era più nulla da fare. Sul posto, oltre ai carabinieri reggiani, anche i vigili del fuoco e il personale del servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell’Ausl, che ha appurato come il corpo non presentasse reazioni che potessero far pensare a un’intossicazione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *