Attenti bulletti: aggredire l’autista costa un anno di carcere

21/3/2014 – E’ stato condannato alla pena di un anno il 42enne napoletano Luigi Giuliano, che nel febbraio scorso aveva aggredito un autista di Seta nella zona di Porta Castello. Il fatto era avvenuto alle 17.20, e aveva creato un disservizio perché l’imputato, con la propria auto, aveva bloccato il mezzo pubblico, in una zona in quel momento densa di traffico.

Giuliano si riteneva danneggiato da una manovra dell’autista, lo aveva inseguito e sorpassato e poi gli si era fermato davanti. Quindi, lo aveva preso a pugni e poi, secondo l’accusa, era tornato per minacciare il dipendente Seta puntandogli un coltello alla gola. La polizia lo aveva poi successivamente arrestato. Giuliano, difeso dall’avvocatessa Antonella Corrente, ha negato di aver fatto questa minaccia e di aver avuto con sè un coltello.

La sentenza dovrebbe costituire un monito per i violenti che sempre più spesso provocano e aggrediscono gli operatori del trasporto pubblico.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *