Attentato a ditta calabrese: sei colpi di pistola contro edificio in costruzione

6/3/2014 – E’ impressionante la sequela di attentati, intimidazioni, incendi ai quali Reggio assiste impotente. Lunedì l’incendio dell’autocarro di un montenegrino a Cavriago, e l’altra notte una serie di colpi di pistola contro di un cantiere edile a Reggio.

Martedì pomeriggio è arrivata la segnalazione dell’esplosione di colpi di arma da fuoco in via Giordano Bruno, a villa Cadè. I proiettili hanno danneggiato la vetrata al piano terra di uno stabile in costruzione. Gli uomini della Squadra Mobile arrivata  sul posto scopriva che i colpi era stati uditi la notte precedente, ma erano stati reputati colpi di petardi anche in considerazione della fine del Carnevale,  per cui solo nelle successive ore i residenti avevano notato la presenza di fori nella struttura in ultimazione.

La Polizia Scientifica ha accertato che i fori sono stati provocati da sei proiettili. Il titolare dell’azienda costruttrice, un calabrese di 55 anni, Ha dichiarato di non sapersi spiegare l’accaduto e di non aver mai ricevuto minacce.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Continuità... Rispondi

    07/03/2014 alle 01:24

    Gli allievi hanno superato i maestri…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *