Senegalese morsica poliziotto per difendere 6 grammi di marijuana

25/2/2014 – Un senegalese ha morsicato ieri pomeriggio un agente al Campo di Marte. Il morsicatore, che ha 27 anni e non è più ragazzino, è stato poi portato in questura e denunciato per resistenza e lesioni al pubblico ufficiale.

E tutto per sei grammi di marijuana. Il fatto è avvenuto alle 17.30 di ieri, nel corso di controlli antidroga della Questura, dopo che i poliziotti avevano intercettato un giovane che stava uscendo dall’area verde 1,6 grammi  di marijuana. Ha subito confessato di averla acquistata da un africano che stazionava, con altri, nel campo. In effetti, vicino ad una panchina, c’era otto persone di colore. Alla vista degli agenti quattro sono fuggiti, gli altri sono rimasti. Accanto a uno di loro, in terra, c’era un sacchetto che, come poi si è visto, conteneva 6 grammi di marijuana. Non vi sono prove che appartenesse ad uno dei quattro ma, quando hanno cercato di procedere alla loro identificazione, quello più vicino alla marijuana ha reagito morsicando la mano sinistra di un agente.

Gli altri hanno fatto trambusto per ostacolare i poliziotti, ma il senegalese, che ha precedenti di polizia, è stato poi portato in questura e denunciato.
In serata la polizia ha effettuato ulteriori controlli nella zona della stazione ferroviaria. Controllate 48 persone, 33 delle quali straniere, e 6 auto. In viale Piave è stato trovato un clandestino tunisino, per il quale è stata avviata la procedura di espulsione. In un bar di via Turri sono stati trovati due cinesi senza documenti, anche loro irregolari. Espulsione anche per loro.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *