Udc “stagionato” in Provincia: Mario Poli puntella la maggioranza allo sbando e salva Sonia Masini. Cosa c’è sotto?

7/2/2014 – Le opposizioni hanno perso un’occasione d’oro, e ormai irripetibile, per mandare a bagno la maggioranza in Provincia. Ieri pomeriggio a sorpresa il consigliere dell’Udc Mario Poli ha votato con il centro-sinistra per respingere la mozione favorevole al magazzino di stagionatura hi-tech di San Martino in Rio, il cui progetto è stato bocciato dalla Giunta della presidente Sonia Masini, contro il parere favorevole del Consorzio del Parmigiano Reggiano.

"Harakiri", un'opera di Anja Fussbach // Hasen (Rabbits)

“Harakiri”, un’opera di Anja Fussbach // Hasen (Rabbits)

Le opposizioni apparivano compatte e potevano mandare sotto la maggioranza per almeno un voto. Tuttavia all’ultimo momento Poli ha votato con il centro-sinistra, mentre il consigliere Roggero della Lega Nord si è astenuto, in verità per ragioni non completamente chiare. Risultato finale: 11 voti a 13. Ma poteva essere l’inverso.

Una situazione sconcertante, perchè la maggioranza era visibilmente in difficoltà. Severo il giudizio di Giuseppe Pagliani, capogruppo di Forza Italia, primo firmatario della mozione. Ieri Pagliani ha diffuso una dichiarazione di fuoco: «Quanto accaduto in Consiglio Provinciale la dice lunga sulla scarsa coerenza politica di alcuni rappresentanti dell’opposizione – afferma – Una volta tanto che, su un tema qualificante quale quello dell’ubicazione sul nostro territorio di un magazzino destinato allo stoccaggio del parmigiano-reggiano, la Presidente Masini era alle corde, alcuni ascari hanno ben pensato di puntellarla».

Continua il consigliere azzurro: «Cinque anni fa ci presentammo agli elettori reggiani dicendo chiaramente che non avremmo fatto sconti alla sinistra: evidentemente qualcuno si deve essere ricreduto se, su una questione amministrativa decisamente importante, il consigliere dell’Udc ha fatto da stampella alla Presidente della Provincia e il consigliere della Lega hanno scelto la strada di una pilatesca astensione. A nome di Forza Italia non posso esimermi dal biasimare siffatte espressioni di voto che  non solo sono contraddittorie sul piano politico, ma tradiscono anche quegli impegni programmatici improntati al fare e al far fare, propri del centrodestra».

«Ancora una volta la politica reggiana ha perso un’occasione d’oro per manifestare una volontà attrattiva per gli investimenti dei privati. Nel momento in cui una crisi tutt’ora pesantemente in atto mette in ginocchio decine e decine di realtà imprenditoriali – conclude Pagliani – a Reggio si dice no ad un investimento economico ed industriale da cui il nostro territorio avrebbe tratto notevoli benefici. Che a non capirlo restassero la Masini e i suoi sempre più scarsi accoliti era scontato, che si associassero anche peduncoli dell’opposizione è inqualificabile».

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Asteroide 423 Rispondi

    08/02/2014 alle 09:53

    L’aria PURIFICA..rinnova e depura… con ioni positivi.
    E’ evidente che dove si lavora per la STAGNAZIONE tutto deve rimanere esattamente com’è.

    🙁 puzza puzza puzza che puzza…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *