Primarie: Luca Vecchi piace al Rotary

2/2/2014 – Non solo l’endorsement della corrente renziana di Reggio (firmato ieri da Michele Delrio, figlio dell’ex sindaco e ministro di punta del governo Letta). Anche il Rotary corteggia Luca Vecchi, capogruppo Pd in consiglio e favorito nelle primarie del centrosinistra per scegliere in candidato sindaco.

rotary

Il 20 febbraio, pochi giorni prima delle primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco, il Rotary club di Reggio Emilia ha invitato Luca Vecchi a un “salotto del presidente” su “Come si spendono i nostri soldi”.

La notizia, anticipata ieri da Rep, è pubblicata sul sito del Rotary Club di Reggio Emilia nell’elenco delle iniziative del mese.

L’incontro su invito (e per il quale bisogna prenotarsi entro il 15 febbraio), è in programma alle 19,45. Vecchi parlerà in pratica del bilancio comunale. Insieme a lui interverranno il dottor Marcello Marconi, dirigente del servizio finanziario del Comune di Reggio e la dottoressa Lorenza Benedetti, dirigente pianificazione e controllo.

C’è chi ha fatto notare che a rigor di logica il presidente generale Marturano avrebbe dovuto invitare l’assessore al bilancio Filomena De Sciscio (anche lei, fra l’altro, possibile candidata con una lista autonoma) e inoltre che il tema non è prettamente tecnico ma molto politico, e quindi sarebbe giusto un contraddittorio con un esponente delle opposizioni.

E’ comunque balzata agli occhi la coincidenza tra un dibattito sui generis e le primarie Pd-centrosinistra, in programma il due marzo. Un intervento in piena campagna “primariale” che trasmette l’impressione di un endorsement – senza precedenti – a favore del candidato Luca Vecchi, legato a doppio filo alle cooperative (per la sua attività professionale) e  sostenuto a spada tratta dagli apparati e ora anche dalla corrente renziana.

(Pierluigi Ghiggini)

anigif_ballo

CORRADINI, ATTAPIRATO, BALLA DA SOLO: “RENZI E VECCHI STESSO TRASFORMISMO”

2/2/2014 – L’assessore Franco Corradini, candidato alle primarie del centrosinistra, ha reagito con una dichiarazione al vetriolo al comunicato dei renziani a favore di Luca Vecchi. «Linguaggio che non ha nulla da invidiare a un comunicato del Pci anni Settanta. Colpisce la convinzione che Vecchi rappresenti il rinnovamento: è passato armi e bagagli a Renzi dopo una dura campagna a favore di Bersani». Ecco la dichiarazione diffusa stamani.

«La Corrente renziana, rottamata da Renzi stesso, a Reggio Emilia ha parlato a favore di Vecchi. Nella miglior tradizione dinastica ha parlato il figlio del capo (Michele Delrio) per esaltare il lavoro svolto dal padre in questi ultimi nove anni.

A parte il linguaggio che non ha nulla da invidiare ad un comunicato del Pci anni 70, colpisce questa convinzione che Vecchi rappresenti il rinnovamento a Reggio Emilia.

Colpisce, ma non sorprende, visto che Luca Vecchi fa parte di quei dirigenti che senza batter ciglio sono passati armi e bagagli sotto l’ala protettrice di Renzi dopo una dura campagna a favore di Bersani dove sono apparsi tra i più fedeli alla linea fino ad apparire come guardie del corpo dello stesso.

La storia italiana è contrassegnata dal trasformismo e non sarà certo Renzi a liberarcene. Dai giovani ci si aspetta qualcosa in più a meno che non si tratti di “giovani fuori e Vecchi dentro”».

vecchi corradini
PD, DALLE “COTTE” PER L’URBE ALLE “BOTTE” DA ORBI (IN GIUNTA): C’ERAVAMO TANTO AMATI… ADESSO INVECE SONO TANTO ARMATI

Be Sociable, Share!

3 risposte a Primarie: Luca Vecchi piace al Rotary

  1. dario caselli Rispondi

    02/02/2014 alle 12:57

    Caro direttore
    concordo pienamente. Se si parla di bilancio comunale andava invitato l’assessore competente. Fa specie che funzionari comunali pagati dai cittadini si prestino alla propaganda di un candidato, il che conferma che le istituzioni sono “cosa loro”, e questo sarebbe il nuovo stile del renzismo. Poi ora ci è chiaro chi sono il candidato e la lista vip, il Pd e Vecchi. Un perfetto ossimòro, il nuovo candida Vecchi. Forse si crede di raccogliere più voti per le primarie al Rotary, che non tra gli artigiani ed i lavorati travolti dai fallimenti delle aziende gestite dalla sinistra. Perchè loro son loro e la gente non è un..

  2. Asteroide 423 Rispondi

    02/02/2014 alle 19:53

    Giusto Signor Caselli,

    ma secondo lei può continuare con questi “perfetti” ossimòri o se ne vedranno finalmente delle NUOVE?

    Atmosfera per nulla promettente…
    Saluti

  3. stefano Rispondi

    04/02/2014 alle 13:10

    vecchi e’ il vecchio. il democrazianismo anni cinquanta…..la dc e’ roba renziana vecchiume corradini e’ il miglior candidato di sinistra per reggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *