[[ Otto stati europei a palazzo Magnani. Sul tavolo un progetto per formare top manager dei rifiuti (dirige Sinergie)

Otto stati europei a Palazzo Magnani per il progetto europeo “Towards a European Qualification for Solid Facilites’ Managers – SWFM-QF”

24/2/2014 – Oggi e domani Reggio Emilia avrà l’onore di ospitare una delegazione di organizzazioni provenienti da 8 Paesi europei che si riuniranno a Palazzo Magnani per discutere dello stato di avanzamento del progetto europeo “Towards a European Qualification for Solid Facilites’ Managers – SWFM-QF”, di cui Sinergie, Ente di formazione e organismo di ricerca con sede a Reggio Emilia, è il Partner italiano.

Il progetto, cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Lifelong Learning Programme LEONARDO DA VINCI e patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nasce dalla considerazione che il trend europeo di produzione dei rifiuti è in crescita, con la conseguente necessità di reperire personale competente che possa sfruttare le opportunità generate dalle continue evoluzioni del settore. L’obiettivo del progetto è pertanto quello di sviluppare una qualifica per il Manager degli impianti di trattamento di rifiuti solidi e dunque di identificare nuovi percorsi di formazione professionale in linea con gli standard definiti a livello europeo, affinché l’Europa possa dotarsi di una forza lavoro estremamente mobile e competitiva, in grado di rispondere ai continui cambiamenti.

I fabbisogni formativi del settore sono stati identificati coinvolgendo i principali gruppi portatori di interesse (enti di formazione, imprese e associazioni operanti nel settore, potenziali discenti,…) attraverso un network virtuale. La registrazione al network può avvenire gratuitamente attraverso il sito web del progetto: www.swfm-qf.eu; in questo modo qualunque organizzazione è invitata ad esprimere il proprio parere in merito alla qualifica che i Partner stanno sviluppando.

L’impegno di Sinergie nell’affrontare il tema della formazione nel settore dei rifiuti continuerà all’interno del progetto europeo “Developing an EU Standardised Approach to Vocational Educational Training Awards in Healthcare Waste Management – EU-HCWM”, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Lifelong Learning Programme, che è stato avviato in occasione del kick-off meeting tenutosi a Largs, in Scozia, il 6 e 7 febbraio.

Obiettivo del progetto EU-HCWM è di individuare e standardizzare le competenze professionali delle figure manageriali operanti nel settore dei rifiuti sanitari con l’obiettivo di mettere a punto programmi formativi armonizzati a livello europeo.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *