Costa Rica: perchè è morto Cristian Gualtieri?

Cristian Gualtieri (da 4minuti.it)

Cristian Gualtieri (da 4minuti.it)

8/2/2014 – C’è un mistero irrisolto dietro la morte improvvisa di un uomo reggiano in Costa Rica: si tratta di Cristian Gualtieri, 35 anni, un giovane molto conosciuto in città, trovato senza vita il 20 gennaio nella sua casa di San Jose di Costa Rica.

Il caso viene ricostruito in un reportage di Alessandro Bettelli sul Giornale di Reggio settimanale, nel numero in edicola da oggi. A ritrovare il corpo è stata la compagna di Cristian, appena rientrata dal lavoro. La madre del giovane viene informata della tragedia alla cognata, che ne sarebbe venuta al corrente da qualcuno attraverso internet.

Tuttavia la madre, Domenica, riceve solo tre giorni dopo la conferma della notizia dall’ambasciata del Costa Rica. Secondo quella comunicazione il ragazzo apparirebbe “in perfetta salute”, tuttavia la salma è stata sottoposta ad autopsia per accertare le cause del decesso e a quanto pare il referto sarà disponibile non prima del 20 febbraio.

Intanto un legale mette in moto tutti i canali possibili, in Costa Rica e alla Farnesina per saperne di più e per il rimpatrio della salma. Ma ci vuole una somma tra i 4 mila e i 10 mila euro, riferisce il GdR, che la mamma di Cristian in questo momento non ha.

L’ambasciata italiana in Costa Rica ha fatto sapere che viene garantito il rimpatrio dei vivi, in caso di necessità, ma per i defunti l’unico aiuto è un elenco di agenzie di pompe funebri, oppure un interessamento per far seppellire il giovane in una cappella riservata ai morti italiani. Intanto il corpo  è all’obitorio di San Jose. Da tre settimane la mamma aspetta di poter dare l’estremo saluto al figlio.

E mentre nessuno si sarebbe ancora fatto avanti per aiutarla, emergono particolari che colorano il dramma di giallo. Quando è stato ritrovato senza vita, Cristian Gualtieri non aveva un soldo in tasca, benchè fosse partito da Reggio in ottobre con la liquidazione di oltre diecimila euro versata dall’ex datore di lavoro.

In Costa Rica la sua compagna aveva trovato un lavoro, mentre Cristian lo stava ancora cercando e probabilmente andava avanti con occupazioni saltuarie. Altro elemento da approfondire, secondo il GdR, una mail indirizzata alla sua banca di Reggio, nella quale il giovane avrebbe chiesto il saldo del suo conto corrente.

Il fatto strano è che la mail risulterebbe inviata dall’account di Cristian il 21 gennaio, vale a dire il giorno dopo la sua morte. Considerato che è difficile credere che a scrivere sia stato un fantasma, viene da chiedersi chi ha inviato quel messaggio, e perché.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *