L’amico gli ripara il computer, e lui gli svuota la carta di credito

26/2/2014 – E’ proprio vero: la riconoscenza è una malattia ereditaria dei cani non trasmissibile all’uomo. Un amico era andato a casa sua per riparagli il computer, ma aveva dimenticato sul tavolo la propria carta di credito. E lui, un disoccupato scandianese di 36 anni, ha pensato di approfittare dell’occasione.

Con la carta dell’amico ha acquistato uno smartphone da 200 euro e ha effettuato alcune transazioni di poco conto su internet: evidentemente il computer era stato riparato bene. Quando l’altro ha denunciato l’uso indebito della carta, i carabinieri hanno controllato il 36enne, pescandolo proprio mentre stava per pagare uno smartphone da 500 euro. E’ stato arrestato perchè colto in flagranza di reato.

Questa mattina, comparso davanti al giudice Cristina Beretti, l’uomo, che nel frattempo ha chiesto scusa all’amico, ha confessato, spiegando di essere in difficoltà economiche. E’ stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *