[[ Iren e Unieco ambiente: primo accordo per la fusione a fine estate. La multiutility paga subito 7 milioni

28/2/2014Al via, non senza contrasti interni alla multiutility,  la nuova operazione Iren-Unieco. Il Gruppo Iren, attraverso la controllata Iren Ambiente e Unieco Società Cooperativa attraverso la propria controllata Ucm Srl, hanno sottoscritto oggi un accordo finalizzato alla progressiva integrazione della Divisione Ambiente di Unieco in Iren Ambiente.

L’operazione – si legge in un comunicato -« consentirà al Gruppo Iren, in linea con le previsioni del proprio Piano Industriale, di rafforzare la propria posizione nel settore ambiente, divenendo uno dei principali soggetti nel panorama nazionale attivo lungo tutta la filiera della gestione rifiuti, di sviluppare la propria presenza nelle regioni di riferimento (Emilia Romagna, Liguria e Piemonte) e di ampliare il proprio bacino geografico in territori con rilevanti potenzialità di sviluppo.

La prima fase dell’operazione di integrazione prevede, tra l’altro, per Iren Ambiente l’acquisto di una partecipazione in UCH Holding Srl, società controllata da Ucm srl in cui saranno conferite solo le partecipazioni sociali della Divisione Ambiente di Unieco oggetto dell’operazione di integrazione, e l’acquisizione dei diritti di blocco a garanzia della fase interinale di gestione».

Le due società «hanno individuato alcuni progetti di sviluppo di comune interesse, a cui Iren Ambiente parteciperà con un impegno a versare fino a 7 milioni di euro in UCH Srl.  La seconda fase dell’operazione, che inizierà nei prossimi giorni con una due diligence e che verrà realizzata solo ove si verificassero determinate condizioni tra le quali, a titolo esemplificativo, il raggiungimento tra le parti di un accordo sul rapporto di cambio nonché di un’intesa su tutti gli aspetti dell’integrazione, ha l’obiettivo di realizzare una fusione per incorporazione di UCH Holding in Iren Ambiente». Ma verra realizzata «e che verrà realizzata solo al verificarsi di  determinate condizioni tra le quali, a titolo esemplificativo, il raggiungimento tra le parti di un accordo sul rapporto di cambio nonché di un’intesa su tutti gli aspetti dell’integrazione».

»Al termine dell’operazione Iren SpA manterrà la maggioranza assoluta delle azioni di Iren Ambiente. In caso di mancata conclusione dell’intera operazione entro il 30 settembre 2014 o di interruzione anticipata delle trattative, Iren Ambiente uscirà dal capitale di UCH Holding, con obbligo delle parti di ricostituire la situazione preesistente ed in particolare di restituire tutti gli importi versati da Iren Ambiente a UCH Holding S.r.l.La Divisone Ambiente di Unieco è attiva sul territorio nazionale, in particolare in Emilia Romagna, Toscana e Piemonte, e gestisce 40 impianti per rifiuti urbani e speciali».

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *