[[ I civici di Grande Reggio fanno il pieno all’Astoria, ma il candidato sindaco non c’è ancora

1/2/2014 – La lista civica Grande Reggio ha fatto il pieno questa mattina nel bunker- convegni dell’hotel Astoria. Centinaia di persone sono arrivate per il battesimo della lista civica promossa da Primo Gonzaga, Dario Caselli, Paolo Ferroboschi e un altro centinaia di esponenti della società civile e del mondo moderato.

giphy

In sala circa trecento persone: soprattutto professionisti, molte le facce note, docenti universitari ed esponenti del mondo della cultura. Anche un buon numero di giovani tutti schierati nelle prime file.

Presenti anche esponenti politici: tra questi Giacomo Giovannini di Progetto Reggio, in una insolita grisaglia semiufficiale: segno che l’alleanza con Grande Reggio è cosa fatta. In sala anche esponenti di Forza Italia, fra cui l’avvocato Claudio Bassi, papabile come candidato sindaco azzurro. Al tavolo della presidenza Primo Gonzaga, che ha anticipato al Giornale di Reggio in edicola oggi le linee politiche della lista, la vice avvocato Franca Porta e il portavoce Matteo Setti.

Questa mattina all'Astoria: pienone per il nuovo progetto Grande Reggio

Questa mattina all’Astoria: pienone per la lista civica Grande Reggio

Gonzaga ha insistito sul bisogno di un cambiamento epocale per una città in declino per colpa dello sviluppo quantitativo (crescita esponenziale della popolazione al fine di costruire “scatoloni” di cemento) ma ha anche insistito sulla necessità di dare dare un messaggio positivo, perché Reggio può contare su talenti e risorse che altri non hanno. L’obiettivo è offrire prospettive solide ai giovani, valorizzandoli per il loro talento e il loro livello culturale; lo strumento è un’amministrazione “amica dell’impresa” e nemica dell’opacità come dei lacci burocratici.

Nessuna conferma delle voci sulle candidature a sindaco, nemmeno dei contatti con l’ex prorettore Grasselli (che pure ci sono).  «Non abbiamo ancora un candidato sindaco – ha detto – Siamo una lista aperta e ben venga chiunque voglia mettersi in gioco insieme a noi». Confermato che la lista sarà comunque composta da giovani nel segno del ricambio generazionale: la vecchia guardia fa un passo indietro e lavora nella cabina di regia.

***

31/1/2014 – Domani la presentazione della lista Civica Grande Reggio e l’arrivo di Magdi Cristiano Allam per Fratelli d’Italia. Domenica tutti gli otto circoli cittadini del Pd aperti per il rush finale della raccolta firme da parte dei candidati alle primarie.

giphy (1)33

In questo fine settimana si apre di fatto la campagna elettorale per le elezioni comunali. L’evento che suscita più curiosità è la presentazione ufficiale di Grande Reggio che organizza una manifestazione aperta a tutti all’Hotel Mercure Astoria (dalle ore 10). Intervengono il presidente Primo Gonzaga, il portavoce Matteo Setti e altri membri del comitato direttivo.

Sarà presentato il programma, almeno nelle grandi linee, e saranno svelati almeno in parte i nomi dei candidati in lista. Niente da fare, almeno non ancora, per il candidato sindaco: il nome resta in sospeso in attesa degli sviluppi nel frammentato panorama delle opposizioni.

Grande Reggio è il risultato di una paziente cucitura realizzata negli ultimi mesi da alcuni personaggi di spicco (da Dario Caselli a Luigi Bottazzi sino a Paolo Ferraboschi e il manager Primo Gonzaga: ex direttore Ifoa). Tuttavia nessuno o quasi dei membri del direttivo sarà in lista: l’obiettivo è realizzare un cambio generazionale ben visibile. Dunque sarà una lista di giovani, molti dei quali scenderanno per la prima volta in politica: chi sperava in una lista di vecchi Dc, quindi destinata a essere torturata a morte dai media, resterà deluso: questa almeno la promessa dei promotori.

Gonzaga dichiara che Grande Reggio lavora per un cambiamento profondo e soprattutto per i giovani: «Siamo al paradosso che abbiamo fatto arrivare tanta gente da fuori e abbiamo costretto i nostri giovani migliori ad andarsene». I promotori puntano a riunire tutte le formazioni civiche e i comitati, ma per ora l’unica alleanza certa è con Progetto Reggio di Alessandri e Giovannini. Inoltre molti storcono la bocca anche di fronte all’ipotesi di una coalizione con Forza Italia e altre formazioni moderate.

MAGDI ALLAM AL CAFFE’ FONTANESI PER FRATELLI D’ITALIA

Fratelli d’Italia si presenta domani pomeriggio (ore 15) con un incontro al Caffè Fontanesi, Piazza Fontanesi 8/A. E mettono in campo un cavallo di razza: Magdi Cristiano Allam, candidato per i Fratelli alle europee nella circoscrizione di Nord Est. Il parlamentare, che a Reggio conta numerosi estimatori, lancia la proposta “Salviamo gli Italiani”: una denuncia sulla tragedia provocata dalla più alta tassazione del mondo, sia dalle banche «per la pratica di un tasso d’interesse usurario legalizzato che arriva al 6.000 %, considerando che il denaro viene prestato dalla Banca centrale europea al tasso dello 0,25 mentre le banche commerciali accordano il credito anche e oltre il 15%». La denuncia sarà presentata, sotto forma di esposto, a tutte le procure d’Italia, con il supporto di una petizione che partirà a metà febbraio.

PRIMARIE, DOMENICA ULTIMO GIORNO PER LA RACCOLTA FIRME: CIRCOLI PD APERTI. VECCHI CORTEGGIATO ANCHE DAL ROTARY

Circoli PD aperti domenica 2 febbraio per permettere a tutti i candidati Pd alle primarie di raccogliere le firme necessarie a convalidare la candidatura stessa. L’apertura dalle 9,30 alle 12 è stata decisa dal segretario Andrea Costa in un vertice con i candidati, ai quali viene chiesto uno sforzo enorme: a Reggio Emilia sono necessarie 650 firme di cui almeno 260 di iscritti al Pd. Le polemiche fioccano, in un clima già rovente, come dimostra il pesante attacco dell’assessore Mimmo Spadoni al collega di giunta Franco Corradini, che si è candidato alle primarie. Il numero elevatissimo delle firme necessarie favorisce Luca Vecchi, che ha dalla sua parte praticamente tutto il gruppo dirigente, e rischia di mettere fuori gioco gli outsider Corradini e Ernesto D’ Andrea. Il capogruppo in consiglio provinciale, del resto, è blandito dai poteri forti: il presidente del Rotary di Reggio, generale Marturano, lo avrebbe invitato a ridosso delle primarie per parlare dell’efficiente gestione del comune di Reggio. Non si sa se ci sarà un esponente delle opposizioni, o se Vecchi avrà la scena tutta per sè.

PRIMARIE PD, IN CAMPO ANCHE EMANUELE MAGNANI (IdV)

Anche l’assessore Matteo Sassi di Sel è impegnato a testa bassa a raccogliere le firme per le primarie del Centrosinistra. A lui in queste ore  si è aggiunto Emanuele Magnani, 25, anni che correrà per l’Italia dei Valori.

L’annuncio dallo stesso Magnani questa mattina, con una dichiarazione da oppositore all’interno della maggioranza: “Ho scelto di candidarmi  perché questa città non può più permettersi di ‘fare un passo avanti e due indietro’. Temi come il parcheggio di Piazza della Vittoria e le infiltrazioni mafiose nei lavori della Stazione TAV sono stati gestiti in maniera troppo approssimativa e blanda, causando non poche difficoltà e malumori in pancia a NOI cittadini.

So bene di essere la mosca bianca, il “Davide contro Golia”, il rappresentante del mondo dei Giovani, che viene continuamente ignorato, contro i poteri forti – aggiunge – Ma ricordatevi che ‘se un uomo ha un sogno, questo è destinato a rimanere tale. Ma se tante persone sognano la stessa cosa, questa può diventare realtà”. E allora, Reggio continuiamo a sognare!”.

LA DE SCISCIO SI PRESENTA O NO?

L’assessore al bilancio Filomena De Sciscio, ex IdV, non scopre ancora le sue carte. Ha fondato il movimento DireFareLab con influenti supporter, tra cui il costruttore Rizzo, e ogni lunedì sera incontra i cittadini all’Officina della Arti. Tutti scommettono sulla sua discesa in campo, ma lei tentenna evidentemente in attesa che qualcuno si faccia avanti. In un’intervista di oggi alla Gazzetta di Reggio ha spiegato che raccoglierà le idee scaturite dagli incontri del lunedì, formulerà un programma e lo sottoporrà a tutte le liste. Il candidato sindaco che lo accetterà avrà il sostegno di DireFareLab. «Potrei anche non essere nella lista del candidato sindaco che sosteniamo – puntualizza – L’importante è che venga rappresentata la cittadinanza». Ma «se nessuno mi darà l’ok, allora è possibile che nasca la lista Dire Fare Lab. Se mancherà una persona che rispecchia le esigenze dei cittadini, siamo comunque pronti ad andare avanti noi». Una chiarezza da Prima Repubblica, comunque auguri.

CORREGGIO: YLENIA CORRE DA SOLA

A Correggio il renziano Eugenio Bini si è ritirato all’ultimo momento “per gravi motivi familiari” dalla corsa delle primarie Pd, cosicchè resta solo un candidato: l’assessore provinciale alla formazione Ilenia Malavasi, figlia dell’ex presidente nazionale della Cna Ivan Malavasi. Una situazione imbarazzante, perchè se correrà da sola le primarie sarebbero finte e inutili. Il circolo Pd auspica che entro lunedì 3 febbraio scenda in campo un altro candidato, ma – se anche fosse – ben difficilmente riuscirebbe a raccogliere le duecento firme necessarie. A meno che i compagni non facciano il miracolo. Comunque sia i correggesi andranno a votare sotto la cappa del disastro En.Cor – provocato da una gestione sotto l’alata sorveglianza del Pd – che potrebbe mandare in fallimento anche il Comune. Un fallimento politico che potrebbe incidere non poco negli orientamenti di un elettorato tradizionalmente granitico. Non è un caso che il Movimento Cinque Stelle abbia deciso ufficialmente di scendere in campo.

REGGIOLO: IL PARTITO DILANIATO DEVE ESPRIMERE UN CANDIDATO

Barbara Bernardelli, il sindaco che ha dovuto affrontare il crac Cmr e il terremoto, ha capitolato davanti pressing del partito dove ha prevalso la rivolta degli assessori e della vecchia guardia Pd, e nn si ripresenta. Ora è guerra senza quartiere nel Pd, il cuji direttivo dovrà comunque esprimere il candidato (niente primarie). In pole lìassessore ai Lavori Pubblici Roberto Angeli. hanno fato fuori la Bernardelli, ma all’insegna del continuismo.

(p.l.g.)

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Colleoni Rispondi

    31/01/2014 alle 17:14

    Ora Vecchi ha anche la Fedelissima….che paura!!!!!!!!

Rispondi a Colleoni Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *