Truffarono 400 mila euro a don Beneventi (parroco di Vezzano): definitiva la condanna a 6 anni per i fratelli Trombi di Parma

10/1/2014 – La Corte di Cassazione ha reso definitiva la condanna contro i fratelli parmensi Paolo e Fabrizio Trombi di Parma, riconosciuti colpevoli di aver truffato l’ex parroco di Vezzano facendosi consegnare, a più riprese, con l’inganno, una somma stimata attorno ai 413mila euro.

I due, nel luglio 2011, erano stati condannati in primo grado a 6 anni di reclusione, pena confermata in appello l’anno successivo. I fratelli Trombi avevano quindi presentato i ricorsi in Cassazione, ma la Suprema Corte con sentenza dell’8 gennaio corrente li ha respinti dichiarandoli inammissibili, rendendo così definitiva la condanna.

La vicenda dell’estorsione a don Beneventi suscitò sconcerto, particolarmente a Vezzano, dove in diversi si erano accorti di comportamenti inspiegabili dell’allora parroco don Valerio Beneventi. L’abitazione del sacerdote, che nel processo si era costituito parte civile con l’avvocato Federico Bertani, era frequentata da questi strani personaggi.

Si scoprì poi che, per due anni, avevano chiesto ed ottenuto soldi, tanti soldi, raccontandogli un sacco di storie alle quali lui, ingenuamente, aveva creduto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *