Topo d’auto (squit squit) tenta l’ennesimo furto e le telecamere documentano l’indifferenza dei passanti (prot prot)

24/1/2014 – Di norma rubava sulle auto in sosta con la complicità della moglie, ma dopo una seria di denunce ha cambiato strategia e si è messo a “lavorare” da solo.

vigilessaSebbene abbia avuto la sfrontatezza di agire in pieno giorno nel centro abitato di Montecchio incurante dei passanti, non ha tenuto conto del sistema di videosorveglianza del paese e del fatto non secondario di esser ben conosciuto dai Carabinieri. Un colpo, l’ultimo, andato doppiamente male in quanto oltre a non essere riuscito a rubare, è stato riconosciuto e denunciato alla Procura per furto aggravato.

Il ladro, un trentenne di Quattro Castella, ha preso di mira l’auto di una casalinga montecchiese, che aveva parcheggiato in piazza del mercato Nuovo. Terminate le compere, la donna è tornata all’auto constatando che la portiera era forzata. Da qui le indagini dei Carabinieri che hanno per prima cosa esaminato le immagini del servizio di videosorveglianza nella zona. Così si è visto che la vittima era stata seguita dal ladro, il quale aveva parcheggiato la l’auto (intestata a sua moglie) accanto a quella della vittima.

Sceso, per oltre 5 minuti ha cercato di forzare l’auto sotto gli occhi dei passanti. A un certo punto ha desistito e si è dato alla fuga. Le telecamere hanno permesso di identificare il ladro, ma hanno anche rivelato l’indifferenza di chi ha certamente visto e non ha dato l’allarme. Al riguardo i Carabinieri invitano i cittadini a collaborare segnalando ogni circostanza sospetta, nel’intesa che l’anonimato è a loro garantito.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *