Tarcisio Zobbi passa dall’Udc ad Alfano. E Dario Caselli lancia una lista con Walter Ganapini

10/1/2014 – Tarcisio Zobbi è passato al Nuovo Centro Destra. L’ imprenditore e politico di Villa Minozzo, presidente di cooperative, già consigliere comunale con una lunga carriera politica a fianco dell’ex senatore Bonferroni, dalla Dc sino a Pierferdy Casini (che lo ha portato a un passo dall’ingresso in Parlamento per l’Udc) ha rotto gli indugi ed è passato sotto le bandiere di Angelino Alfano.

zobbi giovanardi

Zobbi è la new entry più clamorosa dell’Ncd reggiano, che si è costituito di recente grazie all’ingresso di numerosi esponenti dell’Udc: fra questi anche il dottor Anio Lanzi di Reggiolo (ma anche lui originario di Villa) grande amico del senatore Giovanardi e, si dice, anche l’ex segretario provinciale Luca Pingani.

Zobbi assicura che darà il proprio  sostegno e contributo, tuttavia non intenderebbe assumere ruoli dirigenziali nella nuova formazione politica. L’unico consigliere reggiano del Pdl passato con i governativi di Alfano è Cristian Immovilli, che questa mattina fa gli onori di casa, all’hotel Astoria, alla presentazione dell’Ncd reggiano.

Ma è evidentemente l’aria fine della montagna a sollecitare i neuroni della politica, preferibilmente in salsa Dc. Un altro villaminozzese illustre, Dario Caselli, è riuscito a cucire un fronte trasversale di di ex sotto le insegne della lista civica Grande Reggio.

zobbiNe ha dato notizia Prima Pagina nell’edizione di oggi. Grande Reggio è stata tenuta a battesimo mercoledì sera nell’agriturismo “La casa di campagna” di Gianni Vezzani (ex Confartigianato, membro del consiglio Manodori) alla Cirenaica.

C’erano Luigi Bottazzi accanto all’ambientalista Walter Ganapini, ex assessore in Campania all’emergenza rifiuti, l’architetto Cristina Costa, l’avvocato Giovanni Bertolani e altri ancora. Al progetto Grande Reggio avrebbero già detto sì l’avvocato Franca Porta (Soroptimist), Valeria Prampolini, Tiziano Munari, Vittorio Cigarini e l’avvocato sansepolcrino Franco Mazza.

Ma altre presenze all’attovagliata – sempre secondo Prima Pagina – fanno pensare non tanto a un listone quanto a una coalizione di liste civiche: chez Vezzani c’erano anche Giacomo Giovannini (capogruppo di Progetto Reggio, che ha già annunciato la discesa in campo alle elezioni comunali), l’ex leghista Miles Barbieri, Mario Poli dell’Udc e il consigliere comunale ex-Pdl  Cristian Immovilli che, come abbiamo visto, con Tarcisio Zobbi terrà a battesimo domani l’Ndc reggiano.

(p.l.g.)

2014, i tempi sono maturi: il listone Grande Reggio non può permettersi di fare cilecca...

2014, i tempi per prendere la Bastiglia sono maturi: l’ansia da prestazione c’è, è fisiologica. Ma il listone Grande Reggio non può permettersi di fare cilecca…

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. dario caselli Rispondi

    11/01/2014 alle 18:51

    Caro direttore
    avendo tutti un lavoro, non abbiamo ansia da prestazione. Nel caso ricorreremo ai farmaci. Complimenti per il giornale

Rispondi a dario caselli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *