Sobrietà addio. Oggi l’assessore alla Notte Bianca di Scandiano Nasciuti compie 40 anni e stasera se li festeggia tutti – assieme ai colleghi Pd – con un party(giano) privato e no limits al FreeStyle Pub (“Il locale sarà aperto solo per noi”: che cool!). Rep si auto-invita: pubblicheremo un “reporcage” coi fiocchi

23/1/14 – Così sulla pagina Facebook dell’evento…

Il caos nel Pd? L'assessore Matteo Nasciuti ci beve su...

La guerra fratricida nel Pd? L’assessore Matteo Nasciuti ci beve su…

“I MIEI PRIMI 40 ANNI Carissima/o, visto che in un qualche modo anche tu sei “inciampato” in un pezzo della mia vita mi piacerebbe venissi a festeggiare insieme a tante altre persone il mio compleanno. Al FreeStyle (c/o piscina di Scandiano) dalle 21:00 del 23 gennaio: per l’occasione il locale sarà aperto solo per noi…  Seguirà parola d’ordine!!! Ingresso 5€ (siete tantini…) Finger food e primo giro incluso Porta pure chi vuoi con te!!!“.

Intanto, poco fa, alle ore 19 di oggi, 23 gennaio, cioè a due ore dalla festa del suo fedele assessore, il sindaco Alessio Mammi ha postato su Facebook questo status, decisamente più impegnato: “Totò Riina che minaccia il Pm Di Matteo? Non esiste proprio! Tutta Scandiano con il giudice Di Matteo!Avanti così e grazie per quello che fai per la legalità e la democrazia. IostoconDiMatteo!“.

mammi-beveBene, bravo, bis. Potremmo anche dire: “Maddai… buongiorno!”, ma fa lo stesso. Non è mai troppo tardi e nemmeno banale solidarizzare pubblicamente con un servitore dello Stato (non dello status FB: battutona!) minacciato dalla mafia. Uno, dieci, mille Di Matteo… da non confondersi ovviamente con l’altro Matteo, il festeggiato che oggi spegne 40 candeline. Siamo con lui: parole sante, a qualsiasi ora del giorno e della notte, a ogni latitudine o longitudine, freschi di risveglio o prossimi alla doccia.

Insomma, la buona azione giornaliera è stata fatta. L’abito non fa il monaco, ma il monito sì, eccome se lo fa. Ora Mammi può prepararsi in pace per l’evento di stasera.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *