Rubano soldi, iPad e iPhone al notaio Manzini: beccàti subito grazie alla app scova-cellulari

23/1/2014 Martedì pomeriggio, poco prima delle 17,00, in via Cadoppi una Volante della polizia raggiungeva una professionista reggiana che aveva subito un furto sulla propria autovettura lasciata in sosta per pochi minuti in quella strada.

I ladri avevano infranto il vetro di una portiera e s’erano impossessati di una borsa lasciata in macchina contenente un iPad, un iPhone 4 e circa 1.300 euro,oltre a numerosi effetti personali. Vittima del furto il notaio Giorgia Manzini, 43 anni, molto conosciuta in città, candidata al Parlamento nel 2013 per il Centro Democratico di Tabacci. «Ho avuto un momeno di smarrimento – ha dichiarato al Carlino Reggio – Nessuno aveva visto o sentito niente, nnostante la zona sia molto frequentata. Ma mi sono ripresa subito e ho chiamato il 113».

Grazie a una  app dell’iPhone4 di uno degli agenti, col sisgtema di localizzazione satellitare sono riusciti a intercettare i segnali degli apparecchi rubati: provenivano da via Cella all’Oldo. Qui, in una cabina telefonica,  si trovavano due giovani che ai loro piedi avevano gli oggetti trafugati.

I due dicevano di non saperne nulla. Ma era impossibile credergli, anche perchè avevano addosso la somma contenuta nella borsa.

I reggiani Walter Relandini, 25enne con numerosi precedenti di polizia, e Giosuè Esposti di 21 anni, venivano arrestati per furto aggravato in concorso.

In sede di denuncia alla donna derubata venivano restituiti sia i due apparecchi elettronici sia la somma di 1.235 euro trovata nelle tasche dei due uomini. Questi in mattinata sono  comparsi davanti al giudice Andrea Rat e difesi da Rosanna Beifiori e Romina Ferrari, hanno patteggiato la pena, sospesa, di otto mesi di reclusione. Entrambi erano incensurati.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *