Ostaggi liberati a Rubiera e Bagnolo: riconoscimenti a otto Carabinieri (capaci e coraggiosi)

11/1/2014 – Premiati questa mattina i Carabinieri che hanno liberato i clienti tenuti in ostaggio durante le rapine di Rubiera e Bagnolo in Piano.

Nella mattinata odierna il Maresciallo Capo Luigi Manco responsabile della Centrale Operativa del Comando, il Luogotenente Domenico Cafeo comandante della Stazione di Bagnolo in Piano, il Maresciallo  Luca Glendi, il Brigadiere Capo Ugo Briguglio, l’Appuntato Agostino Infede e il Carabiniere Scelto Nicola Mastrodicasa tutti in forza alla Stazione Carabinieri di Rubiera nonché l’App. Scelto Roberto Rizzello e il Carabiniere Scelto Thomas Porpora entrambi del Nucleo Radiomobile, sono stati ricevuti dal comandante Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia Colonnello Paolo Zito che ha loro consegnato un significativo riconoscimento concesso dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli.

«Detto riconoscimento – sottolinea una nota del servizio Informativo dei Carabinieri di Reggio – sintetizza il valore dell’azione condotta dai militari che ha portato all’intervento risolutivo, in due differenti rapine ai danni di altrettante banche di Rubiera e Bagnolo in Piano, culminato con l’arresto complessivo di tre rapinatori e la liberazione dei clienti e dipendenti tenuti in ostaggio».

«L’azione dei Carabinieri che hanno operato – ha affermato il Colonnello Zito – è stata condotta con professionalità non disgiunta da determinazione, freddezza e coraggio consentendo, nelle due situazioni estremamente delicate, che potevano avere ben altre conseguenze per i clienti e i dipendenti delle due banche tenuti in  ostaggio,  non solo l’arresto dei tre rapinatori ma anche il recupero dei circa 15.000 euro provento della rapina e il sequestro di un cutter e delle tre pistole scacciacani utilizziate per minacciare i presenti».

I due gravi episodi delittuosi sono avvenuti la mattina del 19 e del 31 dicembre scorsi, quando il 19 due malviventi hanno assaltato una banca a Rubiera e il 31 un rapinatore solitario ha preso di mira quella di Bagnolo. In entrambi i casi l’intervento dei Carabinieri consentiva di liberare gli ostaggi ed arrestare i malviventi in flagranza di reato senza conseguenze per nessuno.

A Rubiera l’intervento culminato con l’arresto di due rapinatori ha portato al recupero di circa 15.000 euro provento della rapina ed al sequestro di un cutter e due pistole scacciacani mentre a Bagnolo in Piano l’irruzione in banca ha portato all’arresto del malvivente che da mezzora teneva in ostaggio clienti e dipendenti in attesa dell’apertura della cassaforte temporizzata.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *