Parzialmente “stremati”
Accordo a Roma: novanta giorni di respiro per i licenziandi della Newlat. Speriamo bene

4/1/2014 – Sono scongiurati almeno sino alla primavera i 324 licenziamenti della Newlat, di cui 87 nello stabilimento di via Kennedy a Reggio (ex Giglio).

L’accordo è stato raggiunto ieri sera al ministero del Lavoro. Ai dipendenti a rischio viene riconosciuta la cassa integrazione in deroga per i prossimi tre mesi: mesi preziosi per la ricerca di sbocchi positivi, senza licenziamenti, della crisi Newlat.

La soluzione è stata resa possibile dalla proroga a livello nazionale della Cassa in deroga, decisa dal governo e subito applicata dalla Regione Emilia-Romagna. Questa possibilità era stata subito prospetta nell’ultimo incontro tenuto in Provincia il 27 dicembre.

costo vita

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *