[[ Furti, non c’è tregua. Razziate abitazioni a Sesso e negozio a Dinazzano. Ladri acrobati in fuga a Quattro Castella

25/1/2014Ormai rubano di giorno e di notte, in città e nelle campagna, in collina e in montagna, e non si salva nessuno: nè famiglie nè tanto meno esercizi commerciali nè i bancomat (l’ultimo è saltato in via Filangieri). E’ stato un venerdì nero, ma d’oro per la malavita (per lo più bande organizzate di stranieri). 

Ieri sera a Quattro Castella i Carabinieri hanno intercettato due ladri acrobati che avevano preso di mira una zona residenziale, mandando a monte i loro piani.  Quand’era già buio una pattuglia dei Carabinieri ha intimato l’alt a una Peugeot 206, risultata poi rubata a Traversetolo il 18 gennaio: a bordo c’erano due malviventi che anzichè fermarsi hanno accelerato fuggendo a tutta velocità.

E’ così cominciato un lungo inseguimento sino a quando dopo alcuni chilometri i due hanno mollato l’auto in mezzo alla strada è sono fuggiti fuggiti a piedi per i campi.  Dentro l’auto rubata c’erano arnesi da scasso (piedi di porco e cacciaviti) che oltre a confermare gli intenti criminosi dei due, saranno preziosi per rilevare le impronte digitali e confrontarle con le banche dati delle forze dell’ordine.

A Dinazzano i ladri, sempre ieri sera, dopo le 21, hanno usato un tombino per sfondare la vetrata di un negozio in via Statale. Hanno portato via due computer e due televisori da 32 pollici.  Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Casalgrande.

I ladri acrobati invece hanno preso di mira Villa Sesso, giovedì pomeriggio, dove in un paio d’ore hanno svaligiato tre appartamenti nella stessa strada. Sono saliti ai piani superiori delle palazzine attraverso i balconi o arrampicandosi lungo le canale di deflusso o le canaline dei cavi telefonici. Hanno razziato denaro per centinaia di euro e gioielli d’oro.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *